La firma è sotto chiave

Management

Una delle novità tecnologiche più rilevanti che consentirà di migliorare il rapporto con le istituzioni pubbliche è la firma digitale. Cerchiamo di capire di cosa si tratta e come funziona

Dopo anni e anni di dibattiti e di produzione normativa e regolamentare la firma digitale diventata finalmente obbligatoria. Dal 9 dicembre 2001 (ma la proroga ha esteso il termine al 9/12/02) tutte le aziende non individuali sono infatti tenute a presentare al Registro delle Imprese pratiche e bilanci solamente per via telematica, con abolizione totale del supporto cartaceo e con lutilizzo della firma digitale. Tale data sancita dalla Legge 340 del 24-11-2000 in cui si cita che le domande di iscrizione o di deposito degli atti, ad esclusione di quelle degli imprenditori individuali, dovranno essere inviate per via telematica o su supporto informatico decorso un anno dallentrata in vigore della legge stessa. In questo panorama ecco un punto di partenza per capire cosa la firma digitale, come nata e quali sono le tecnologie a essa legate soprattutto per quello che riguarda le garanzie di segretezza e, le tecnologie crittografiche i metodi di certificazione e gli sviluppi futuri.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore