La forza della pirateria

AziendeMercati e Finanza

La pirateria d’Albione raggiunge cifre esorbitanti

Sono 33 anni che la British Phonographic Industry (BPI) monitorizza il mercato dell’industria discografica nel Regno Unito e in tutti questi anni non si era mai trovata davanti a cifre impressionanti come quelle saltate fuori dall’ultimo report pubblicato di recente. Secondo lo studio i danni subiti dall’industria discografica britannica a causa della pirateria ammonterebbero a 312 milioni di dollari. Tale perdita supererebbe il guadagno prodotto dai primi 13 album della classifica attuale! I numeri sono così preoccupanti che l’organizzazione ha fatto un appello perché venga salvato il mercato discografico e vengano ritenuti responsabili i direttori delle società i cui impiegati siano coinvolti nel download illegale. Secondo BPI la lotta alla pirateria deve coinvolgere ogni aspetto della vita sociale. Esagerati!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore