La Freenet ritarda

Network

Il progetto Peekabooty non è ancora pronto, ma i lavori proseguono…

Lambizioso progetto di realizzare un network dove sia possibile nascondere la propria identità, è stato posticipato. Conosciuto con il nome in codice di Peekabooty, il software nasce con lobiettivo di dare libertà di parola anche ai dissidenti di nazioni autoritarie, salvaguardandone, allo stesso tempo, lanonimato. Sebbene la DefCon avesse in programma di farlo uscire in luglio, il gruppo di lavoro ha deciso di risolvere prima qualche problema tecnico Ho deciso di ritardare luscita della release nellinteresse della sicurezza per lutente finale ha dichiarato il leader del progetto che si fa chiamare Oxblood Ruffian, che poi ha aggiunto Sebbene sia molto soddisfatto di quanto fatto finora, sarebbe irresponsabile distribuire il software nello stato attuale. Ora ho interessato al progetto anche altri programmatori e faremo uscire il software non appena lo considereremo decente. Il progetto era stato presentato in occasione della riunione di hacker, Placet Earth 2000, organizzata dalla crew dei Cult of the Dead Cow a New York. Il gruppo, conosciuto da anni in ambito hacker, aveva raggiunto una grande popolarità quando presentò il Back Orifice, un piccolo applicativo in grado di controllare i pc da remoto. Il progetto Peekabooty si propone di realizzare un network di file-sharing sullo stile di Napster, con in più la possibilità di garantire lassoluto anonimato agli utenti. Per maggiori informazioni si possono visitare i siti della Defcon o dei Cult of the Dead Cow.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore