La geografia dell’amicizia nella mappa di Facebook

MarketingNetworkSocial media

Facebook sfonda in Italia, Europa, Sydney in Australia e East Cost degli Stati Uniti. Ma trova sbarrata la porta in Brasile e a Est: Russia, Cina, India prefiriscono altri social network

Facebook ha rilasciato una mappa che delinea la dislocazione geografica dei 500 milioni di utenti del social network. La geografia dell’amicizia d Facebook mette in evidenza come il primo social network al mondo sia predominante nei paesi occidentali (America, Europa, Oceania), ma non riesca in effetti a sfondare a Est né in Brasile (dove domina Google Orkut). Oggi Facebook detiene il 25% del traffico Web Usa.

L’Italia risulta iperconnessa a Facebook, quanto Francia e Uk. Da notare l’assenza di social-abitanti in  Cina e in (misura inferiore) India, mentre l’Australia accede a Facebook attraverso le porte di Sydney e costa Est. Anche l’Africa – tranne Marocco, coste algerine, Nigeria e Camerun e Sudafrica – non va su Facebook. Facebook inoltre spopola soprattutto nella East Coast.

Esiste nel mondo una mappa dei social network che  fotografa il successo di tante interfacce in specifiche aree geografiche: QQ (Cina), V Kontakte (Russia), Orkut (India e Brasile), Hi5 (paesi latino-americani), Maktoob (paesi arabi), Iwiw (Ungheria), Nasza-klasa (Polonia), Cyworld (Corea del Sud), Friendster (Filippine), Hyves (Paesi Bassi), Lidé (Repubblica Ceca), Mixi (Giappone), One (Lituania, Draugiem (Latvia), Wretch (Taiwan), Zing (Vietnam).

Oggi Facebook vale 50 miliardi di dollari. Con Facebook Messages e Facebook Deals, il social network con 500 milioni di utenti sta rinnovando i propri servizi, mostrando nuove potenzialità. Il Ceo di Facebook, Mark Zuckerberg, è al quarto posto, della classifica di Fortune dei 50 manager (businessmen) dell’anno.

Dì la tua nel Blog Scacco al Web: Paese che vai, Social Network che trovi

La geografia dell'amicizia su Facebook
La geografia dell'amicizia su Facebook
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore