La Germania contro GMail

Network

Il progetto di un Grande Fratello tedesco fa intravedere fosche nubi sul
futuro del servizio di posta elettronica del noto portale.

È partita dalla Germania e sta letteralmente facendo il giro del mondo la notizia secondo cui, a partire dal 2008, il servizio di posta elettronica GMail offerto da Google poterebbe essere messo al bando dalla nazione tedesca. La causa sarebbero gli indirizzi e-mail messi a disposizione in modo sostanzialmente anonimo da Google. Questa pratica, infatti, potrebbe scontrarsi frontalmente con la nuova legge sulla sorveglianza della Grande Rete attualmente in approvazione presso il Parlamento tedesco. Questa nuova legge prende particolarmente di mira tutto ciò che è “anonimo? sulla Grande Rete e prevede che i dati relativi alle telefonate (inclusa la loro posizione geografica di origine) e persino gli SMS vengano salvati e conservati per un periodo pari a sei mesi. Se questa legge andrà in porto aspettiamoci che quella di Google e del suo servizio GMail rappresenti solo la punta di un iceberg di clamorose restrizioni e chiusure per i servizi Internet e correlati in Germania.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore