La guerra dei browser

Management
La UE accusa Microsoft di aver "barato" sul ballot screen, ma è stato un errore tecnico

Spicca il volo Internet Explorer 7, il browser di Microsoft, mentre sta per uscire la versione definitiva di Firefox 2.0

Per navigare in Internet Microsoft ha reso disponibile Internet Explorer 7, il nuovo browser erede di IE 6, annunciato da Bill Gates circa un anno e mezzo fa. Tra il rilascio di Internet Explorer 6 e la recente versione 7 sono passati oltre 5 anni. I nternet Explorer 7 è dedicato al prossimo Windows Vista, e agli attuali utenti di Windows XP con Service Pack 2, Windows XP Pro 64 Edition o Windows Server 2003 Service Pack 1. Nelle ultime stagioni Internet Explorer era diventato bersaglio di bug e exploit, e protagonista di molti Patch day. Contro Internet Explorer ha combattuto, con una scalata all’ultima statistica, il browser di Mozilla: Firefox (attualmente in versione Rc3 2.0, prossimo alla seconda release ufficiale) ha eroso molti punti percentuali ai danni del browser di Microsoft. Attualmente Firefox ha oltrepassato la soglia dell’11% secondo tutti gli esperti di statistiche Web, ma Internet Explorer, pur essendo sceso sotto la quota del 90%, rimane saldamente in testa con l’84%. L’arrivo del nuovo Internet Explorer 7 e l’imminente rilascio di Firefox 2.0, entrambi con Tabbed browsing, supporto a Rss feeds e scudo antiphishing sul fronte della sicurezza, hanno riportato alla ribalta un’espressione, di cui non si sentiva più parlare dalla fine degli anni ’90 (ai tempi di Netscape): siamo alla vigilia di una riedizione della guerra dei browser. Però non dimentichiamoci che Firefox, in fondo, è un piccolo browser open source, un Davide contro Golia; e Internet Explorer 7 non è solo il browser del colosso del software, ma soprattutto rappresenterà la porta d’ingresso alla svolta online di Microsoft: Windows e Office Live, oltre a tutta la gamma di servizi online del gigante di Redmond. Il confronto fra i nuovi browser è aperto: agli utenti l’ardua sentenza.

Dì la tua in Blog Cafè: IE 7, a prova di patch e in The Inquirer: I giudizi su IE 7: buono ma non eccezionale

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore