La guerra dei formati post Dvd

AccessoriWorkspace

Blu-ray contro Hd Dvd: da una parte il formato di Sony, dall’altro quello di Toshiba. In uno scontro a teste alte che ha in palio la scelta dello standard del dopo Dvd

Ai tecnofili più anziani ricorda la guerra fra Betamax e Vhs, ma la guerra dei formati Blu-ray contro Hd Dvd, per ereditare lo scettro di Standard dell’era post Dvd, non è una banale riedizione di quel vecchio scontro fra tecnologie, datato all’epoca dei videoregistratori. Dopo aver combattuto per lunghi mesi una guerra virtuale ?sulla carta? fra supporter e studios di Hollywood, schierati sugli opposti fronti, il Blu-ray di Sony e l’Hd Dvd di Toshiba arrivano oggi su un mercato, quello dei Dvd, già messo a dura prova dalla pirateria, sia musicale che cinematografica. Un mercato, quindi, non più vergine ed emergente, come a cavallo fra gli anni ’70 e gli anni ’80 poteva essere il terreno della sfida dei duellanti Betamax e Vhs, ma un mercato maturo e popolare, già messo alla prova dalla distribuzione online e dal Peer to peer illegale, dove succede che un film esca prima sul mercato illegale che nelle sale cinematografiche o in Dvd. Insomma,lo scontro per lo standard post Dvd nasce in un momento di alta tensione nella distribuzione dei contenuti: è un duello che non piace all’industria, poiché potrebbe rivelarsi anti economico per i produttori. L’impossibilità di creare uno Standard Unico ha di fatto provocato la sfida con gli schieramenti opposti: per esempio,Sony, Philips e Dell scommettono tutte le proprie carte su Blu-ray, ma l’Hd Dvd di Toshiba è giunto prima sul mercato e con prezzi più competitivi, e con l’appoggio di colossi del calibro di Intel e della Xbox 360 di Microsoft, mentre LG Electronics, HP e Fujitsu-Siemens stanno alla finestra aprendo le porte al doppio formato. Questa premessa, di cui bisogna tenere conto, non deve però frenare l’entusiasmo per la sfida tecnologica in corso fra Blu-ray e Hd Dvd, una sfida che decreterà nelle prossime stagioni lo standard vincitore post Dvd: la nuova generazione di dispositivi ottici a laser blu presenta innanzi tutto notevoli v antaggi sul vecchio Dvd, a cominciare dalle capacità di storage e dall’alta qualità. Si tratta quindi di una vera evoluzione, e di un salto di qualità nella fruizione di contenuti video nei nostri Digital Living e nei nostri nuovi stili di vita digitale. Dal punto di vista hi-tech, infatti, sono 30 Gbyte (dual-layer) i dati da archiviare con la tecnologia di Toshiba, contro il dual layer da 50 Gbyte di Sony. La sfida rappresenta un’evoluzione dello storage dedicato, inoltre, all’alta definizione. E ora entriamo nel vivo dello scontro fra formati, che si giocherà nei prossimi mesi fra gli scaffali dei negozi di elettronica di consumo. Il formato Blu-ray di Sony può contare sul prossimo rilascio di PlayStation 3, l’attesissima Ps3, in arrivo l’11 novembre in Giappone e la settimana successiva in Usa e Europa. I l debutto dei primi titoli disponibili sul nuovo formato Blu-Ray dovrebbe invece avvenire a partire dal prossimo 20 Giugno, più o meno in contemporanea con l’esordio nipponico del Sony Vaio AR, il primo notebook ad alta definizione con drive Blu-ray, e sempre entro l’estate con il desktop Vaio RC con drive e disco interno Blu-ray e con il lettore BDP-S1 Blu-ray Disc Player. Ma l’Hd Dvd non è da meno e cala i suoi assi nella manica: innanzitutto ha incassato il sì di Microsoft, il cui lettore Hd Dvd per la console di videogiochi Xbox 360 uscirà quest’estate, in largo anticipo su Ps3. Inoltre T oshiba ha già svelato a E3 il notebook Qosmio con Hd Dvd, oltre ai Hd-Xa1 e l’Hd-A1 e ai primi titoli nel nuovo formato. Come si può intuire da queste poche righe di annunci e contro annunci, la sfida è bollente e si giocherà proprio sul mercato. Sarà il mercato consumer a conferire lo scettro allo Standard vincitore di questa guerra all’ultimo Dvd. Recentemente è stato scritto che Blu-Ray potrebbe ipotecare la vittoria grazie al Porno, così come fu l’industria della pornografia a incoronare il Vhs come vincitore sul rivale Betamax, nel mercato dei videoregistratori. Ma, secondo altri osservatori, avranno questa volta più peso le console, Ps3 o Xbx 360, rispetto alla pur fiorente industria a luci rosse. A distanza di 26 anni dalla guerra fra Betamax e Vhs, è difficile prevedere chi vincerà oggi fra Blu-ray e Hd Dvd. Secondo un’indagine di Dvd Peerflix Inc., l’accoglienza dei nuovi formati potrebbe infine rivelarsi ancora tiepida e solo un consumatore su cinque potrebbe comprare lettori Dvd ad alta definizione nel 2006. Quale formato sceglieranno i consumatori? La sentenza emergerà soltanto dai dati di mercato dello shopping natalizio 2006 e nella stagione successiva. Non ci resta che avere un po’ di pazienza per capire chi, tra Blu-ray o Hd Dvd, sarà l’erede del glorioso Dvd.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore