La guerra delle Nano-SIM

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Nokia, Motorola e RIM si uniscono per fronteggiare Apple nella strategia delle nano-SIM

A volte le crociate dei brevetti sembrano questioni di scarso interesse, e invece nell’ITC sono questioni cruciali che rivestono importanza. Da settimane si discute di Nano-SIM. Nokia, Motorola e RIM si sono unite per fronteggiare Apple nella strategia delle nano-SIM. Apple invece ha reso noto che il suo design, sebbene brevettato, potrà essere sfruttato gratuitamente da chiunque. Ma ad una sola, essenziale, condizione: secondo Foss Patent, Apple intende “assicurare licenze royalty-free su qualunque brevetto di Apple essenziale alla realizzazione di nano-SIM, ammesso che la proposta di Apple venga ammesso come standard e che tutti glia ltri detentori di brevetti accettino le stesse condizioni in accordo con il principio di reciprocità”.

Oggi esistono due design di nano-SIM in competizione fra loro; Motorola, Nokia e RIM però temono che il progetto di Apple possa avere la meglio, obbligandole a costi insostenibili per l’uso della licenza. La rispsota di Apple a ETSI (European Telecoms Standards Institute) vuole dunque sparigliare le carte: senza beneficio economico, in cambio chiede le stesse condizioni ai rivali, garantendosi una posizione dominante sul mercato. Sendo il Financial Times, gli operatori mobili sostengono Apple nella guerra delle nano-SIM, ma Nokia non vuole regalare a Apple “proprietà intellettuali” di cui un giorno potrebbe avvalersi. La tattica royalty-free di Apple è però pericolosa per i concorrenti, soprattutto dopo che The Verge ha mostrato che la nano-SIM di Apple è la stessa SIM-card che abbiamo sui nostri cellulari: lo stesso chip è nella stessa posizione, come puree i contatti. Dunque una mini-SIM potrebbe essere trasformata in una micro-SIM con l’aiuto di un paio di forbici. In breve Apple avrebbe offerto una licenza royalty-free per qualcosa che non potrebbe brevettare: secondo Nokia, Apple vuole de-valorizzare l’Intellectual property (IP) dei concorrenti. ETSI dovrà decidere in settimana, ma ormai è chiaro, secondo gli esperti di tecnologia, che Apple rifinisce l’esistente, mentre Nokia innova.

Nano-SIM, Nokia contro Apple
Nano-SIM, Nokia contro Apple
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore