AziendeManagement

La guerra di Flash

Adobe Flash
0 0 Nessun commento

Adobe Flash è sotto tiro. Il Ceo di Apple, Steve Jobs, ha dichiarato guerra a Flash, con una lettera aperta : non salirà né su iPhone, né su iPad. Microsoft, che con Silverlight cerca da tempo di lanciare il guanto a Flash, ha detto che Internet Explorer 9 supporterà Html 5. Google ha già adottato Html 5 su YouTube, i cui video finora sono stati il dominio incontrastato della tecnologia Flash. Anche l’Open source, Mozilla e il W3c premono per Html 5: ma non via codec H.264, bensì via Ogg Theora. Adobe difende Flash contro tutti: ce la farà?

Flash è sotto attacco. Dopo aver conquistato i video sul Web con YouTube e Halo, dopo aver monopolizzato il sito dell’Expo 2010 di Shangai (in uno splendido Flash dal sapore etereo e orientale),ora tutti giocano allo scaricabarile contro la tecnologia di Adobe. Steve Jobs, Ceo di Apple, lo ha definito ingombrante, vecchio e chiuso. Microsoft non è stata tenera: Internet Explorer 9 supporterà Html 5.

Solo pochi giorni prima di questo assalto a Flash, Adobe aveva dato l’addio a iPhone e iPad, minacciato un’azione legale contro Apple e promesso una versione di Flash player 10.1 per Blackberry, Android e Palm Os (la piattaforma appena acquisita da HP).

Google, da un lato promette il supporto a Flash da parte di Chrome 5, dall’altro sostiene Html 5 fin dall’adozione di YouTube.

Ma l’Open Source insorge: anche se non ha mai amato Flash (per via del codice chiuso, anche se lo è sempre meno, sia per questioni di accessibilità Web), osserva che l‘adozione di Html 5 via codec H.264 è altrettanto chiusa a Flash. Il W3c e Mozilla appoggiano infatti il “vero” Html 5, quello via Ogg Theora.

Sta per scoppiare la guerra di Flash? Nell’era degli smartphone e dei Tablet (iPad e concorrenti), in cui la batteria deve durare più a lungo possibile, le schermaglie contro Flash sono iniziate. Adobe dovrà correre ai ripari per difendere Flash, frutto dell’acquisizione di Macromedia nell’aprile 2005.

Tutti contro Adobe Flash
Tutti contro Adobe Flash

ITespresso è il sito di tecnologia dedicato a tutti coloro che sono appassionati dei trend del mercato IT, non solo di nuovi prodotti (smartphone, tablet, app innovative…) ma anche dei fenomeni che stanno cambiando il modo di lavorare: virtualizzazione, collaboration, cloud, byod. Attento alle innovazioni apportate dal mondo social, ITespresso guarda con interesse le dinamiche dei social network, da Facebook a Google, dando consigli e strumento concreti anche alle piccole e media imprese per utilizzare l’IT a vantaggio del business.

Seguici