La lezione di Sasser servirà a qualcosa?

firewallSicurezza

A pochi giorni dall’invasione del worm Sasser, si comincia a fare il
resoconto di uno dei tanti (e non il piu’ aggressivo) programmi
informatici che colpiscono i computer.

LOS ANGELES, USA. A pochi giorni dall’invasione del worm Sasser, si comincia a fare il resoconto di uno dei tanti (e non il piu’ aggressivo) programmi informatici che colpiscono i computer. Il fatto che la patch della Microsoft (rilasciata a ridosso della diffusione del worm) sia stata scaricata da circa due milioni di utenti fa pensare che l’argomento sicurezza stia a cuore a molti. D’altra parte, pero’, vi sono coloro che ritengono la sicurezza sul web davvero in crisi negli ultimi tempi. Questi esperti giudicano superficiali le idee di coloro che pensano di proteggere i propri computer solo con le patch rilasciate da «mamma» Microsoft. Tanti altri sarebbero i programmi informatici che danneggiano i computer. In particolare, vi sono numerosi programmi detti bot (si vedano quelli chiamati Agobot, Gaobot e Phatbot), che mettono i nostri computer nelle mani dei crackers, senza che noi ce ne accorgiamo. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore