La lingua italiana è in Rete

Network

Il Cilta di Bologna presenta un mega-dizionario da 100 milioni di vocaboli

Un corpus di italiano scritto è in fase di avanzata realizzazione presso il Cilta (Centro Interfacoltà di Linguistica Teorica e Applicata), e sarà reso disponibile in rete sul sito del Centro, entro giugno 2001. Il Coris, elaborato e coordinato da R. Rossini Favretti, è stato iniziato nel 1998 con la finalità di costruire un corpus generale di riferimento dellitaliano scritto, ben dimensionato e rappresentativo, accessibile e di facile fruizione. Il progetto contiene 100 milioni di parole e sarà aggiornato tramite un corpus di monitoraggio inglobato con cadenza biennale. E costituito da una raccolta di testi, autentici e ricorrenti nelluso, in formato elettronico, selezionati come rappresentativi dellitaliano attuale. Il progetto, al momento attuale, è il risultato di una ricerca svolta nellambito dellUniversità di Bologna. In pratica 100 milioni di parole per dare a una raccolta di testi in formato elettronico, rappresentativi dellattuale stato dellitaliano scritto. I brani e le parole sono state divise in sezioni e sottosezioni per dare vita ad una sorta di superdizionario stampa, narrativa, prosa accademica, prosa giuridico-amministrativa, miscellanea e le cosiddetta Ephemera (lettere, opuscoli, istruzioni private e pubbliche).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore