La lunga transizione di Nokia passa per il nuovo Lumia 928

AziendeMarketing
Nokia Lumia 928 con fotocamera Pureview

Nokia prepara il nuovo smartphone Lumia 928. Il Ceo Stephen Elop rimane focalizzato su Windows Phone, ma gli investitori non nascondono critiche

Nokia sta preparando un nuovo modello di smartphone, il Lumia 928. Racchiuso in un case in alluminio, il prossimo Nokia Lumia 928 combinerà la tecnologia PureView con la stabilizzazione dell’immagine ed obiettivi Carl Zeiss. Il punto di forza consisterà nella fotocamera da 8.7 Megapixel, in grado di assicurare colori più saturi e messa a fuoco più precisa. Verrà venduto con Verizon Wireless, dopo il lanciocon AT&T.

Nokia Lumia 928 con fotocamera Pureview
Nokia Lumia 928 con fotocamera Pureview

Nokia ha venduto 5,6 milioni di Lumia nell’ultimo trimestre, segnando un progresso nelle vendite di smartphone, anche se Windows Phone detiene il 3.2% del mercato OS Mobile negli USA (ma il 7% in UK, e il 20% in mercati come Messico e Polonia). I ricavi di Windows per smartphone hanno raggiunto quota 259 milioni di dollari, ma comprendono gli accordi di licenza siglati coi vendor Android, per risolvere contenziosi giudiziari sui brevetti.

L’altro ieri il Ceo di Nokia Stephen Elop ha dichiarato che il colosso finlandese rimane focalizzato su Windows Phone, tacitando speculazioni sulla necessità di “nuove strategie” per competere contro Samsung e Apple. Ma Nokia difende le sue scelte: “Nella guerra degli ecosistemi, abbiamo compiuto una scelta chiara“, anche se Elop non nega eventuali aggiustamenti nella rotta intrapresa.

Al meeting degli investitori di Helsinki numerosi azionisti chiedono a Nokia di riconsiderare la decisione presa nel 2011, il passaggio da Symbian a Windows Phone. “La via per l’Inferno è lastricata di buone intenzioni“, ha detto Hannu Virtanen a Elop. Lo riporta Reuters, ricordando che il titolo di Nokia era acambiato a 65 euro nel picco del 2000 ed ora è scambiato a 2.72 euro. L’azienda-simbolo della Finlandia, che segnava la rinascita del Paese dopo il collasso dell’Unione Sovietica negli anni ’90, scommette tutto su Windows Phone e non ha piano B, dopo aver chiuso le porte al rivale Android.

Pur in crescita rispetto ai 4.4 milioni di Lumia venduti nel trimestre precedente, i 5,6 milioni dell’ultio trimestre impallidiscono rispetto ai numeri di Samsung e iPhone: Nokia Lumia detiene il 5%, mentre Samsung ed Apple controllano oltre la metà del mercato.

La società d’analisi Greenwich Consulting critica: Elop “ha tagliato i costi senza aumentare il market share“. “Anche se brucia, dovrebbe prendere in esame anche Android“. In assenza di piano B, Nokia invece scommette sugli smartphone più economici o i feature-phone Asha, da vendere nei mercati emergenti. Ma IDC ha osservato che gli smartphone hanno superato i feature-phone.

Secondo Morningstar, Nokia non deve competere con Apple, ma farsi largo nel mid-range, la fascia media: “Meglio modelli da 300 dollari che da 600 dollari“. A fine mese Walmart meterà a scaffale il Nokia Lumia 521, uno smartphone da 150 dollari, con cui Nokia potrebbe aumentare il market share, anche se nel low-end brulica la competizione dei vendor cinesi. Ma per Nokia è ancora possibile lottare nei mercati emergenti: forse, la riscossa di Nokia passa da qui.

Nokia è stata sinonimo di telefonia mobile per decenni, prima di subire un duro colpo dall’avvento dei primi smartphone. Cosa sai della storia di questa azienda europea? Pensi di conoscere tutto di Nokia? Mettiti alla prova con il nostro quiz.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore