La media impresa premia Ibm

Aziende

Positivi risultati dal fronte delle piattaforme hardware, As/400 e sistemi
blade, dalle suite software e dalle applicazioni

E’ la fascia della media impresa quella in cui si registra una maggiore esigenza d’innovazione It e quindi una maggiore ricettività dell’offerta di Ibm. Lo ha dichiarato Paolo Degl’Innocenti, vicepresidente Smb di IBM Italia, durante una recente conferenza stampa dove sono stati annunciati i risultati della strategia di Big Blue verso le Pmi.

Continua a mietere successi l’intramontabile AS/400 che oggi si chiama ?system i?, che ha registrato nel primo semestre una crescita in volume del 15%, superiore al tasso medio del mercato italiano. Degl’Innocenti segnala come la piattaforma storica di Ibm sia spesso usata anche con una nuova funzionalità legata alla gestione del Voip. Ma ad incidere sulle vendite sono anche i nuovi skill, la continua diffusione delle Acg e i rapporti di collaborazione con i produttori di software di gestione, fra cui Sap. Sorprende, comunque, che la crescita salga al 18% sulla fascia entry level, a dimostrazione che non c’è un taglio minimo per l’adozione di ?system i? che riguarda anche aziende con 4 o 5 addetti.

Cresce anche il posizionamento dell’x-system che, anche grazie al ruolo chiave dei blade server, registra un lusinghiero +40% delle vendite in volume. Raddoppia il fatturato e la vendita a volumi sulla fascia small medium dei prodotti di storage anche in forza dei molti annunci che hanno caratterizzato il periodo (DS4200 e DS 4700).

L’offerta express, che caratterizza e promuove l’azione di Ibm in questo mercato si estende sempre di più e nel semestre gli annunci dati al mercato nel semestre sono stati ben 23. Interessanti anche gli incrementi sulla parte software superiori al 50% sia per Lotus che per Tivoli, mentre l’annuncio del db ?Viper?, secondo Degl’Innocenti ha suscitato molto interesse. Infine l’approccio consulenziale rivolto alla media impresa ha ricevuto una buona accoglienza con un aumento delle trattative vicino al 30%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore