La media impresa spinge l’Europa

Aziende

Ecco segnalazioni e commenti su ?Europe’s 500?, la classifica delle Pmi a più
elevato tasso di crescita nel Vecchio continente

?Europe’s 500? è un’iniziativa che segnala ogni anno le aziende medio-piccole con il più alto tasso di crescita in Europa. La classifica è stata realizzata , con il patrocinio di KPMG e Microsoft, da ?Entrepreneurs for Growth?, un’associazione indipendente che vuole promuovere l’imprenditorialità nell’Unione europea. La classifica è stilata in base al ?Birch index?, un indicatore che misura la capacità di creare nuovi posti di lavoro. Il ranking, stilato su base paneuropea, include tutti i principali settori.

All’edizione 2006 hanno partecipato le aziende dei 25 Paesi Ue più gli stati appartenenti alla ?European Free Trade Association?. Nella graduatoria di quest’anno a mettersi in evidenza sono le imprese appartenenti ai Paesi ?di nuovo accesso? all’Unione, che hanno fatto registrare tassi di crescita più elevati rispetto al resto del continente. Sono 46 le imprese dell’Est Europa che sono entrate in classifica, mentre nella precedente edizione era solo una. In media, queste aziende, definite come Central and Eastern Europe (CEE), evidenziano tassi di crescita nei livelli occupazionali intorno al 20%, mentre i Paesi più grandi dell’Europa occidentale continuano ad avere un ruolo predominante nel panorama economico europeo, considerato che ben 280 imprese incluse nella classifica appartengono a Germania (109), Francia (55), Regno Unito (72) e Italia (44).

Una spiegazione di questo fenomeno la dà Maximilian Fiani, partner responsabile di KPMG Corporate Finance :?Sono i processi legati alla delocalizzazione e all’outsourcing che spingono i Paesi dell’Europa dell’Est verso un più alto tasso di crescita a livello globale. Quello che forse è più sorprendente è la presenza di imprese ad alto contenuto intellettuale. Segno che questi Paesi non vogliono competere solo nelle produzioni low cost ma stanno entrando in una nuova fase di sviluppo che punta alla leadership nel terziario avanzato.?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore