La musica senza Drm fa boom

AccessoriWorkspace

La scommessa di Emi e Apple di una musica priva di lucchetti digitali è
applaudita con favore dal mercato

La recente bagarre in Rete di Digg contro i sistemi anticopia e i Drm e le pressanti richieste dei consumatori contro le tecnologie Digital Rights Management (Drm), lo lasciavano presagire. Senza Drm, la musica si vende di più. Si tratta di dati preliminari, da prendere con le molle, ma già parlano chiaro: la scommessa di Emi e Apple di una musica priva di lucchetti digitali è stata vinta. Steve Jobs aveva, ancora una volta, ragione e fiutato il trend del mercato. La versione senza Drm di Dark Side of the Moon dei Pink Floyd ha venduto una media di 3600 copie a settimana, in rialzo del 272% rispetto alle 11 settimane precedenti. Emi si dice soddisfatta. Anche gli Smashing Pumpkins con Siamese Dream hanno visto salire le vendite del 17% e Come Away With Me di Norah Jones ha sfiorato un incremento del 24%. +77% per Oh No degli OK Go e + 115% per A Rush Of Blood To The Head dei Coldplay. In generale la musica senza Drm ha registrato un aumento delle vendite dal 17 al 24%. Il Drm free piace e sembra essere un volano formidabile per la musica digitale. Chissà se la scelta di Emi riuscirà a contagiare, su questa strada, anche altre Major della discografia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore