La nuova Sony Cyber-shot P100

Stampanti e perifericheWorkspace

Obiettivo Zeiss e Real Imaging Processor.

L’ultima nata delle fotocamere Sony Cyber-shot è anche la più compatta e maneggevole, con un volume del 18% e uno spessore del 24% inferiori rispetto alla precedente P10. Il nuovo modello, disponibile prima dell’estate, si avvale di un obiettivo Zeiss Vario-Tessar con zoom ottico 3x, di un potente “Real Imaging Processor” nonché di un sensore Super HAD da 5,1 Megapixel effettivi. Altra caratteristica è l’alimentazione basata sull’esclusiva tecnologia Stamina e su una batteria di tipo InfoLITHIUM. L’abbinamento dell’obiettivo Zeiss e del nuovo processore permette di offrire non solo un’elevata qualità d’immagine, ma anche una superiore velocità di scatto. La presenza di funzioni tipicamente “fotografiche”, come per esempio il controllo manuale dell’esposizione, intende poi rispondere a precise richieste degli appassionati, fornendo loro un apparecchio ultracompatto, completo e dalle elevate prestazioni. L’obiettivo Vario-Tessar che la contraddistingue è stato appositamente studiato per rientrare nel corpo della macchina quando è spenta, e rappresenta una più moderna e compatta versione di un’ottica da tutti reputata tra le migliori per la sua capacità di offrire immagini nitide e ben contrastate in qualunque condizione di ripresa. Nella parte posteriore della P100 sono posizionati il mirino ottico, il monitor LCD da 1,8″ e i pulsanti di controllo, specificamente progettati per armonizzarsi perfettamente con un design dalle sottili linee arrotondate. Il Real Imaging Processor rappresenta l’elemento chiave delle funzionalità della macchina, mentre l’alimentazione Stamina garantisce la massima efficienza in termini di consumo. Progettato da Sony per incrementarne l’autonomia in una misura superiore al 90% rispetto al modello precedente, il sistema Stamina opera in abbinamento con una batteria InfoLITHIUM che assicura fino a 340 scatti con una sola ricarica. La stessa batteria incorpora poi uno speciale microprocessore che comunica costantemente con la macchina per fornire i dati riguardanti la carica residua, calcolata al minuto. Il Real Imaging Processor velocizza le funzioni della fotocamera, riducendone il tempo di accensione e di otturazione e l’intervallo tra uno scatto e l’altro, con il grande vantaggio di poter scattare sempre al momento giusto. L’impiego del nuovo processore ha consentito inoltre di incrementare la qualità d’immagine, assicurando una perfetta e veloce messa a fuoco, una corretta esposizione e una più fedele riproduzione dei colori, e di acquisire in rapida successione un massimo di 9 immagini in modalità Fine e fino a 15 foto con compressione Standard. Ma non è tutto: il Real Imaging Processor interviene anche nella registrazione di video in MPEGMovieVX Fine (640×480, 30 frame al secondo), un formato ideale per la visualizzazione su TV di immagini a pieno schermo. Tale formato richiede l’impiego della Memory Stick PRO (opzionale), mentre il tempo di registrazione risulta limitato solo dalla capacità del supporto utilizzato. I suoi 9 differenti programmi di esposizione predispongono la fotocamera ad affrontare automaticamente le situazioni più critiche, come una spiaggia assolata o una scena notturna illuminata dai fuochi artificiali. Nella nuova modalità “Candle”, poi, la macchina si dispone automaticamente con una bassa velocità di otturazione (0,2 secondi), un’elevata sensibilità ISO, e una focalizzazione più morbida (lo Sharpness è regolato al minimo) escludendo il flash in modo da riprodurre la calda atmosfera generata dalla luce di una candela. Gli altri programmi a disposizione sono “crepuscolo”, “ritratti al crepuscolo”, “ripresa morbida” (per colori più delicati e luminosi), “spiaggia”, “fuochi artificiali”, “alta velocità di shutter”, “panorama” e “neve”. La nuova fotocamera dispone di una grande varietà di accessori opzionali: custodia subacquea MPK-PHB, che protegge la P100 fino a una profondità di 40 metri e che può essere utilizzata insieme alla lampada HVL-ML20M; filtro cromatico VF-MP5K e adattatore VAD-PHB che permette di montare filtri, grandangolari e teleobiettivi aggiuntivi, come il VCL-DH2630 che moltiplica la focale di un fattore 2,6. Per proteggere la Cyber-shot P100 e facilitarne il trasporto è stata prevista infine la possibilità di acquistare la custodia morbida LCS-PHC, mentre con il BC-TR1 è possibile ricaricare completamente la batteria in soli 80 minuti. Le immagini realizzate con questa nuova Cyber-shot possono essere registrate su una memoria rimovibile come la Memory Stick o la Memory Stick PRO. Inoltre, la P100 è corredata di interfaccia USB 2.0, con cui trasferire velocemente quanto registrato a un PC, e supporta la tecnologia PictBridge. E’ così possibile collegarla direttamente a una stampante che adotta questo standard (come la nuova Sony DPP-EX50), e stampare le immagini in modo semplice e veloce senza far uso di computer. Infine, può avvalersi di tutta la praticità del supporto multifunzionale CSS-PHA (opzionale) che incorpora un gran numero di connessioni. Basta appoggiare la fotocamera su questa unità per collegarla direttamente a un computer, a una stampante o a un televisore e trasferire, stampare, riprodurre le fotografie preferite. E, per offrire una visione in sequenza di tutti gli scatti senza nemmeno doversi alzare dalla poltrona, la Cyber-shot ha un comodo telecomando.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore