La patente Ue per Pc si diffonde

NetworkProvider e servizi Internet

Eurispes decreta il successo della certificazione sul cui valore si sono tuttavia sollevati dubbi su più fronti

500.000 patenti europee per l’informatica nel triennio 2000 – 2003 segnano il successo di una certificazione presso utenti e studenti. I dati sono forniti da Eurispes e mostrano l’interesse italiano verso questa forma di certificazione verso alcune competenze informatiche, che spaziano dall’uso di un word processor ai fogli elettronici eccetera. In passato la certificazione dell’Unione europea aveva sollevato dubbi e tuttora l’Autorità garante per la Concorrenza ha stabilito che tale certificazione sulle conoscenze informatiche di base non è l’unica valida per le selezioni all’accesso del pubblico impiego. L’assenza di chiarezza sul valore dell’attestato ha quindi messo un freno all’ulteriore diffusione della patente europea, che comunque è piaciuta e viene conseguita.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore