La paura di malattie fa 90? Lo spam ne approfitta

CyberwarSicurezza

Il benessere fisico è fondamentale per tutti, e gli hacker lo sanno bene. Secondo Symantec, a dicembre, gli spammer hanno invaso le nostre mailbox con messaggi aventi per oggetto la vendita di farmaci online

Symantec avverte dello spam legato a salute e malattie. Lo afferma l’ultima edizione dello State of Spam Report di Symantec, che ha rilevato un incremento dello spam sull’argomento: lo stato di salute e la paura di malattie rappresentano il 52% dello spam totale.

Una tendenza contraria invece per gli attacchi di phishing, che nello stesso mese di analisi hanno registrato – secondo lo State of Phishing Report – un calo pari al 4%. Tendenza in calo anche per il phishing in lingua non-inglese, che registra un -26% rispetto a dicembre 2009. Seul, invece, risulta la città dalla quale sono stati lanciati più attacchi.

Symantec suggerisce gli accorgimenti per salvarci da truffe o problemi tecnici ai nostri computer: non aprire allegati provenienti da indirizzi email sconosciuti; non rispondere ai messaggi di phishing o spam; non compilare form che richiedono informazioni personali o password; non acquistare alcun prodotto pubblicizzato nei messaggi di spam.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore