La Polizia 2.0 è su Facebook e YouTube

Marketing

Nonostante i tagli della Finanziaria, le Forze di Polizia cercano di rassicurare la comunità anche online

Dopo lo sbarco della Camera dei deputati su YouTube , anche la Polizia si lascia contaminare dal Web 2.0 e si affaccia su Facebook e YouTube.

La Polizia di Stato già da tempo risponde in diretta al cittadino in materia di passaporti attraverso la messaggistica istantanea, attraverso il contatto virtuale dell’Agente Lisa. L’integrazione con la piattaforma di mappe online di Microsoft, Virtual Earth, permette di visualizzare su una cartina dettagliata l’ubicazione della Questura più vicina e i relativi orari di apertura.

Di recente il permesso di soggiorno per gli stranieri è stato messo a portata di clic e telefonino, per evitare le lunghe code.

La Polizia italiana da tempo ha un rapporto virtuoso con l’Online: ha messo sul Web gli oggetti rubati , registrato video anti-truffa , incrementato la videosorveglianza in stazioni e metro, segnalato questure e commissariati sulle mappe di Google eccetera.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore