La prima fiction dell’era Web

Marketing

Al Telefilm Festival con la comicità dei Fuori Sede: la sit-com partecipa
alla kermesse milanese con i suoi autori che spiegheranno la propria esperienza
al workshop moderato da Aldo Grasso

Fuori Sede ?, prima fiction prodotta interamente per il web da StudentiMediaGroup SpA, raccontain chiave comica le assurde vicende di quattro universitari. Ispirata alle reali condizioni di vita degli studenti fuori sede, la fiction ha riscontrato un grande successo tra gli affezionati della rete e tra gli utenti del sito studenti.it su cui è stata trasmessa alla fine del 2006. Oggi ?Fuori Sede? approda al Telefilm Festival come un felice esperimento che apre le porte a formule di produzione innovative e low budget. I protagonisti della fiction sono: Jo Pomodoro, interpretato da Giampiero D’Amato, studente ?svampito? che prende parte attiva alle vicende della casa pur non capendone assolutamente le dinamiche; il duo composto da Luc Merenda e Ska, rispettivamente Danilo Melideo e Maria Scorza, che rappresentano lo Yin e Yang del rapporto di coppia e Narco, alias Francesca Clementi, personaggio complesso in bilico tra il narcisismo puro e l’autolesionismo. L’approccio leggero e divertente con cui sono state affrontate le tematiche ha consentito una notevole diffusione anche grazie alla sempre maggior richiesta di intrattenimento video da parte degli internauti e alla relativa consapevolezza nell’uso del mezzo che ha facilitato la diffusione della sitcom e ha creato un pubblico fidelizzato. Questo permette di dire che il baricentro della video rappresentazione si sta spostando dal mezzo televisivo alla più democratica rete. Con la personale partecipazione al workshop del 10 maggio

?Riflessioni su uno dei generi che ha dominato i palinsesti televisivi negli ultimi anni?, moderato da Aldo Grasso e interamente dedicato all’analisi delle produzioni di Telefilm, testimonieranno come internet possa essere ormai considerato un mezzo utilissimo anche per la produzione di miniserie e oltretutto accessibilissimo dal punto di vista economico. Due degli argomenti che tratteranno con l’ironia che li contraddistingue: ?Può una fiction nata per il web farsi strada all’esterno della rete verso orizzonti televisivi? Il web può essere considerato il futuro anche in ambito di produzioni seriali??.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore