La prima volta di iO

CloudServer

A Smau presso lo stand IBM (pad. 22), iO si presenta ufficialmente alla
stampa e lancia i suoi prodotti

Fondata a Treviso nel 2004, iO fa del concetto di Interazione Naturale uno dei propri fondamenti. iO è specializzata nella progettazione di spazi e oggetti interattivi in grado di rivoluzionare il modo in cui l’ospite accede alle informazioni digitali. Spazio fisico e mondo digitale con iO si fondono in un’unica dimensione, dove la tecnologia diventa invisibile e l’interazione delle persone con lo spazio intuitiva. E’ questa l’idea che sta alla base della Natural Interaction: non tastiere, ma tavoli su cui spostare documenti in digitale come se fossero oggetti reali; non monitor, ma muri o pavimenti che rispondono alla presenza del passante, ai suoi gesti, ai suoi movimenti. I progetti e le soluzioni di iO rispettano ed ereditano l’ergonomia delle cose e degli oggetti e possono essere progettate su misura, integrate in sistemi complessi per incontrare le esigenze dei singoli clienti e gestite come veri e propri servizi. In poco meno di tre anni, iO ha saputo stringere accordi commerciali e strategici con brand di primaria importanza in vari settori di mercato, tra i quali spiccano Gruppo Fiat, Nissan, UniCredit, Monte dei Paschi, L’Oreal Paris, 3M, IBM e Bacardi. Molto attiva sia a livello nazionale che internazionale, iO ha uffici a Treviso, Milano e Firenze; ed è proprio nel Chianti che l’azienda ha costruito il suo centro di ricerca e sviluppo dedicato allo studio dell’interazione naturale uomo-macchina. Recente invece l’apertura di una sede a Londra. iO, inoltre, è presente tramite distributori in Medio Oriente, Estremo Oriente e Spagna.

L’offerta di iO

Sensitive.Floor, un pavimento interattivo che reagisce in base ai movimenti delle persone che vi camminano sopra. Lo scenario può essere dei più diversi: camminare tra le foglie d’autunno che volano al passaggio delle persone, camminare nell’acqua e muoversi disegnando un nuovo paesaggio ad ogni passo. www.sensitivefloor.com

Sensitive.Wall, un muro o una parete contenenti dati e informazioni multimediali. La persona può fruire dei contenuti muovendosi di fronte allo schermo o alla parete o facendo semplici gesti come per esempio indicare un contenuto perché questo si animi, o per far scorrere le finestre come se stesse sfogliando un libro. www.sensitivewall.com

Sensitive.Table, un semplice tavolo sul quale informazioni e oggetti digitali vengono visualizzati e gestiti con semplici gesti, come prendere, spostare, raccogliere, ordinare documenti, come se fossero fogli reali. http://www.ioagency.com/site/smau/

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore