La prima volta di StorageTek

DataStorage

Dopo l’acquisizione della società da parte di Sun, Infosecurity rappresenta il primo importante appuntamento per la nuova realtà. Ne parliamo con Vincenzo Matteo, responsabile di alcuni servizi strategici in area Emea

L’acquisizione di StorageTek da parte di Sun è dello scorso 31 agosto e il processo di integrazione delle singole entità non è ancora stato completato, in quanto deve rispettare le diverse normative vigenti nei diversi paesi dove le due realtà sono presenti. Anche in Italia il processo è ancora in corso e le due realtà si presentano all’appuntamento milanese di Infosecurity ancora separate, con due brand. Questa situazione dovrebbe cessare entro il prossimo 30 giugno, quando le due realtà saranno ufficialmente riunite sotto un unico marchio.

Per parlare delle strategie future, abbiamo incontrato Vincenzo Matteo, PreSales & Consulting Services e ILMS Sales Manager di StorageTek Italia, nella duplice veste di responsabile del Sales Support e ILMS (Information Lifecycle Management Solutions) manager per l’area Southern Europe che comprende Italia, Spagna eSvizzera.

Più prodotti complementari Come precisa Vincenzo Matteo, l‘acquisizione di StorageTek non ha rappresentato sicuramente una novità ma la naturale conclusione di una lunga collaborazione, che ha consentito alle due società di integrare nella propria offerta le reciproche proposte storage. Il risultato di questa unione, da punto di vista dei prodotti, è ampiamente rappresentato e dimostrato proprio in occasione di Infosecurity e StorageExpo. In particolare, vengono presentate le soluzioni nate dall’affiancamento delle tecnologie di Identity Management di Sun con le tecnologie di memorizzazione di StorageTek. Un’altra interessante novità è il nuovo sistema di archiviazione su nastri di grande capacità T-10000 di StorageTek che permette infatti di archiviare 500 Gb di dati non compressi su particolari cartucce. La scalabilità e il TCO della soluzione sono entrambi garantiti dalla road map tracciata dalla società per il dispositivo, che entro il 2007 potrà offrire una capacità di storage di ben 1TeraByte utilizzando la stessa tipologia di cartucce a nastro. Le aziende e lo storage Abbiamo chiesto a Vincenzo Matteo se, in qualità di osservatore privilegiato del settore, ha notato un cambiamento nell’atteggiamento delle aziende verso il settore dello storage, e in particolare, se le recenti normative sembrano aver ottenuto qualche attenzione. La risposta è stata una conferma e, in particolare, sembra che ad ottenere il maggior effetto siano state Basilea 2, le anticipazioni sul contenuto del prossimo Basilea 3 e le regole fissate per la pubblica amministrazione e per il settore medicale. Tutta queste normative sembrano effettivamente aver aumentato la sensibilità delle aziende verso le soluzioni di Identity Management e storage. Infine, in tema di partecipazione alla mostra convegno, d’obbligo una domanda relativa alle strategie dell’aziende verso i partner. Il nostro interlocutore ci ha confermato che StorageTek ha sempre creduto nella comunicazione diretta che consente di entrare in contatto diretto con i potenziali clienti. Questa strategia adottata fin dall’inizio dalla società ha fornito importanti e positivi risultati: in particolare, la buona risposta ottenuta da partner e clienti ha spinto StorageTek a organizare periodicamenti momenti d’incontro attraverso i quali illustrare concretamnte le nuove soluzioni proposte. Conclusioni L’accoppiata Sun-StorageTek ha sicuramente dato vita a una consistente gamma di soluzioni destinate al mondo Storage e Security. Soluzioni particolarmente indicate per le applicazioni di tipo mission critical e per la sicurezza dati grazie all’integrazione delle tecnologie di Identity Management di Sun con le soluzioni storage di StorageTek. L’inizio sembra promettente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore