La privacy di Zucchi nelle mani di Softpeople

Aziende

Il focus del progetto sono gli aspetti normativi, ma l’approccio è a 360 gradi, in modo da adeguarsi alle evoluzioni tecniche e organizzative dell’azienda

Il Gruppo tessile Zucchi, specializzato nella produzione e vendita di biancheria per la casa, ha affidato alla divisione “Security & Privacy” di Softpeople l’analisi dei livelli di sicurezza e di conformità della società ai sensi del nuovo codice sulla privacy. Come la maggior parte delle aziende Italiane, anche Zucchi ha dovuto affrontare questo tema, tenendo presenti gli aspetti tecnologici di gestione della sicurezza dei sistemi informativi, in modo da poter adempiere ai requisiti di legge nei termini fissati dalla normativa. Il lavoro svolto da Softpeople ha individuato aree di non conformità (gap analysis) e ha creato una mappa dei processi e delle persone in grado di agevolare la conformità e, soprattutto, la gestione continua dei livelli di sicurezza. I primi elementi eseguiti (Documento programmatico di sicurezza 2004 e Piano di formazione privacy) sono i mattoni della metodologia “Safe”, proprietaria di Softpeople, che integra una serie di tool tecnologici per una gestione semi-automatizzata dei livelli di sicurezza, sia rispetto alla Privacy, che ad altri aspetti organizzativi e tecnologici. Questi tool sono integrati nel prodotto SeCoPan (Security Control Panel) che permette a Zucchi di aggiungere elementi nuovi della sua infrastruttura Security in modo semplice, grazie ad una piattaforma basata su tecnologia Web.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore