Comodità al pc, la proposta Sculpt di Microsoft

ComponentiWorkspace
0 1 Non ci sono commenti

SLIDESHOW – Sculpt Ergonomic Desktop e Sculpt Comfort Desktop sono i due nuovi set composti da tastiera e mouse proposti da Microsoft, per il comfort lavorativo, anche in azienda. Nella nuova proposta si sente la mancanza di un touchpad

Le aziende, si sa, sono davvero poco propense a spendere soldi per mouse e tastiere non di primo prezzo, per la propria forza lavoro. Alla faccia di tanti buoni discorsi e buone intenzioni, quando si parla dell’importanza delle risorse umane, sono davvero poche le realtà produttive che poi investono soldi nell’acquisto di accessori di qualità per stare al computer, per tutti i propri dipendenti. Microsoft presentando la collezione Sculpt ripropone una ricerca Kelton che, pur non essendo stata condotta su un campione di lavoratori italiano, evidenzia alcuni dati che possiamo ritenere universali. Solo circa il 3o percento dei lavoratori del campione (oltre 5mila di varie nazionalità, anche europee) pensa che realmente il proprio datore di lavoro si interessi alla loro salute e comodità e più o meno la stessa percentuale se la sente di chiedere nuova strumentazione tra mouse, tastiera e display.

Un lavoratore su due però è convinto che più comodamente lavorerebbe anche più velocemente e oltre il venti percento sarebbe pronto anche a fare meno pause. Invece la realtà documentata della ricerca parla di quasi il 90 percento delle risorse umane che in ufficio si sentono scomode, con il 40 percento che denuncia sofferenze al collo e alle spalle, e un lavoratore su quattro con dolore ai polsi.

Infografica riassuntiva della ricerca Kelton per Microsoft
Infografica riassuntiva della ricerca Kelton per Microsoft

Anche sulla scorta di queste evidenze Microsoft propone i nuovi Sculpt Ergonomic Desktop e Sculpt Comfort Desktop, due set che comprendono mouse e tastiera studiati per Windows 8, ma ovviamente ben compatibili anche con le versioni precedenti dei sistemi operativi Microsoft e volendo utilizzabili anche con il Mac. La proposta Ergonomic, si identifica subito per il layout della tastiera diviso in due settori (anche la barra spaziatrice è spezzata), un tastierino numerico separato, per non lasciare troppo spazio tra la mano destra quando scrive e il contatto con il mouse, che presenta un nuovo tasto dedicato per agevolare l’accesso al nuovo menu Start Windows.

Microsoft Sculpt Ergonomic Desktop
Microsoft Sculpt Ergonomic Desktop

L’altezza del mouse contribuisce ad attenuare la pressione sul tunnel carpale, riducendo il contatto tra la superficie di appoggio e la parte inferiore della mano, mentre l’angolazione del dispositivo aiuta l’avambraccio ad assumere una posizione più rilassata. E’ questo il set più costoso (129,90 euro), con il mouse vendibile anche separatamente a 59,90 euro. Si affianca a questa proposta Sculpt Comfort Desktop con il mouse (79,90 euro), oppure da sola a 59,90 euro, con il prezzo del singolo mouse a 39,90 euro. In questo secondo set il tasto Windows del mouse è più articolato, perché a sfioramento è possibile visualizzare sulla sinistra del monitor le applicazioni aperte e compiere altre operazioni a seconda della direzione di sfioro (alto/basso o basso/alto).

Microsoft Sculpt Comfort Desktop
Microsoft Sculpt Comfort Desktop

Cosa manca ai nuovi set Sculpt

Entrambi i set sono effettivamente molto comodi; funzionano con un apposito dongle wireless Usb per il collegamento con il computer e sfruttano la tecnologia BlueTrack che permette il loro utilizzo su qualsiasi tipo di superficie, entrambe hanno un poggiapolsi morbido, ma la versione Ergonomic ce l’ha particolarmente imbottito. Brevi istanti di test ci hanno convinto anche della bontà del nuovo tasto blu Windows. Le novità di questo ottobre sono tutte senza fili; stupisce un po’ l’assenza nella proposta di una tastiera retroilluminata.

Inoltre in entrambi i modelli i caratteri sono riportati sui tasti a ‘trasferello’ e non integrati proprio nel tasto come per esempio in alcuni modelli di altri vendor, cosa che garantisce al 100 percento indipendentemente dalla sudorazione delle mani e dal prolungato utilizzo nel tempo la possibilità che la visualizzazione del carattere venga meno. In entrambe le soluzioni, sulla scorta dell’esempio delle tastiere per i notebook, si è accorciata la corsa del tasto. Quest’ultima un’altra ottima idea.

Tra i nuovi accessori, considerato il rinnovamento del sistema operativo Windows e il rilievo che comunque in azienda nelle postazioni fisse sono pochissimi i display touch, ci saremmo aspettati di vedere entrare a catalogo anche nuovi touchpad con una serie di utilissime gesture, come propone da tempo Apple per i suoi sistemi. Invece non c’è ancora nulla di nuovo, lasciando il segmento a completo appannaggio del competitor principale Logitech.

Per chi lavora in mobilità entra a catalogo Sculpt Mobile Mouse, disponibile in quattro colorazioni, anch’esso con il pulsante Windows. Costa 29,90 euro.

Tutti i dettagli della proposta nel nostro SLIDESHOW

Sculpt Comfort Desktop

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore