La protezione del Pc

Management

Per rendere sicuro il Pc sono indispensabili alcuni accorgimenti. Ecco come difendersi dagli attacchi informatici via Internet, dalla sottrazione di informazioni, dai malfunzionamenti dellhardware e dalla perdita dei dati

Di Dario Meoli Fino non molto tempo fa, largomento sicurezza era riservato ai soli amministratori di sistema, ai quali affidato il compito di proteggere le reti aziendali da intrusioni esterne. Oggi la situazione leggermente cambiata sebbene lo scopo sia sempre lo stesso, ossia evitare il furto di dati e la compromissione del sistema, cambiata la classe di utilizzatori o, per meglio dire, si notevolmente allargata. Lenorme diffusione che Internet ha avuto e i grandi cambiamenti avvenuti in breve tempo nel campo informatico hanno reso disponibile ai cracker una nuova fascia di Pc da attaccare o da utilizzare a insaputa dei legittimi proprietari, per attacchi a terze parti i Pc domestici. Oggi le connessioni permanenti a banda larga sono ormai alla portata di tutte le tasche e lesagerata potenza di calcolo dei processori disponibili anche sul mercato home e small office diventata una preziosa risorsa che fa gola ai pirati informatici. Considerando inoltre che il livello di sicurezza medio dei Pc domestici solitamente molto basso, a causa della limitata esperienza in questo campo dei normali utenti, si capisce facilmente come questa categoria di Pc sia un bersaglio prediletto di quei cracker in erba, individui che provano piacere al solo pensiero di poter accedere ai dati di un Pc connesso in rete.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore