La pubblicità in Tv scricchiola?

Workspace

I telespettatori statunitensi voltano le spalle da due mesi ai grandi network
Tv. L’advertising online vuole intercettare gli inserzionisti delusi dai dati
sull’audience

Il fenomeno è globale, ma negli Usa, dove la rivoluzione Internet è nata, è decisamente più accentuato. Da due mesi si parla di crollo verticale dell’audience televisiva, che alla ripetitività della Tv preferisce la freschezza dei nuovi media (YouTube ha già iniziato a rosicchiare nicchie di audience giovanile da mesi). In Italia anche Mediaset vede la pubblicità televisiva vacillare (e forse per questo si è comprata Endemol, il colosso dei contenuti Tv, per dare una svolta). Ma l’abbandono dei grandi network, citato da La Repubblica, fa riflettere:Nbc, Fx, Abc, Cbs avrebbero perso 2,5 milioni di telespettatori in soli due mesi, e iniziano a temere la Rete. d’altra parte il modello di Pay per clic di Google e l’advertising online di Yahoo eccetera hanno un’occasione storica: quella di intercettare una fetta di un mercato pubbblicitario Tv valutato 54 miliardi di dollari. La perdita di telespettatori potrebbe quindi cambiare i rapporti di forza tra l’advertising online e quello storico televisivo. Tutto ciò avviene mentre Google ha acquisito DoubleClick e lanciato una sfida a Microsoft nel software online. E mentre Microsoft è alla conquista di Yahoo: il Web insomma affila le armi per crescere. Anche a spese della Tv, per la prima volta.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore