La pubblicità trova il suo posto al sole sul Web

Workspace

IAB Forum 2004 decreta il successo dell’advertising online. In un Web sempre più protagonista accanto ai media tradizionali

Il paesaggio su Internet sta cambiando. Con più donne, bambini e ultracinquantenni e un livello culturale e professionale sempre più diversificato, l’uso della Rete in questi ultimi due anni ha assunto in Italia, come in Europa, dimensioni tali da diventare un fenomeno capace di inserirsi con autorità tra altri mezzi di comunicazione più tradizionali quali radio, quotidiani, e periodici : Nielsen//NetRatings ha così delineato il nuovo scenario del Web nel corso del Convegno dello IAB (Internet Advertising Bureau Italia ). In collaborazione con Fedoweb, la federazione che raggruppa i più importanti portali ed editori del mondo Web, con la partecipazione di UPA (Utenti Pubblicità Associati) e il sostegno di importanti attori quali Ad Maiora, Espotting, Google, Lycos, Nielsen/NetRatings, Overture, Slash, Tuttogratis, Virgilio e Yahoo! Italia, Ediforum Group, Marketing Multimedia, il Forum IAB ha offerto inoltre un ampio quadro sull’andamento del mercato della pubblicità on line. E i dati nel primo semestre 2004 hanno registrato un incremento del 21%, confermando il 2004 come l’anno della svolta e della conferma dell’advertising su Internet dopo lo sboom del 2000. Tra i settori che più hanno beneficiato del nuovo boom, si piazzano ai primi posti media e editoria con il 17%, seguiti dalle Tlc con il 15,5% e Finanza al 10,4, quindi Turismo al 7,3% incalzato dall’Informatica al 7,2%. I dialar, dopo le infinite polemiche e le contestazioni degli utenti, sono caduti in discesa libera di -61% . Ritornando ai cyber navigatori italiani è risultato che, con il 42% di abitazioni connesse, l’Italia si piazza al terzo paese in Europa, dopo Germania e Inghilterra, per numero di case da cui è possibile accedere alla Rete. Inoltre, il tasso di crescita annuo italiano è tra i più alti in Europa e raggiunge quota +15%, mentre Germania, Francia e Inghilterra sono ferme rispettivamente a +13%, +11% e +10%. Secondo Daniele Sommavilla, Direttore Sud Europa Nielsen/NetRatings, dopo aver segnalato che il traffico nelle categorie di siti Internet di retail/shopping è in crescita (siti merchants online +163%; siti travel +162%; siti aste online +8%), “la diffusione della banda larga ha reso possibile il definitivo sviluppo di modelli di creatività dell’advertising online fino a poco tempo fa improponibili, consentendo la fruizione e quindi la realizzazione di campagne pubblicitarie sul Web più articolate, ricche ed appetibili sia per il target che per le aziende”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore