La realtà aumentata per la serie i di BMW è firmata Accenture e Google

Internet of EverythingNetwork
0 0 Non ci sono commenti

Accenture ha sostenuto l’integrazione di Tango nel processo di vendita del Gruppo BMW, offrendo all’azienda un elemento in più per promuovere l’uso del digitale nell’ambito delle proprie attività commerciali

Accenture usa la tecnologia Tango di Google e realizza una app di realtà aumentata per i clienti BMW. L’annuncio è stato dato dalla stessa casa automobilistica durante l’ultimo Ces a Las Vegas, durante il quale, BMW annunciava lo strumento di esperienza immersiva che utilizza un’app abilitata alla tecnologia Tango (Google) per fornire ai clienti versioni virtuali, fotorealistiche e a grandezza naturale della BMW i3 e i8 con opzioni di personalizzazione per gli esterni e gli interni. Accenture ha sostenuto l’integrazione di Tango nel processo di vendita del Gruppo BMW, offrendo all’azienda un elemento in più per promuovere l’uso del digitale nell’ambito delle proprie attività commerciali.

L’app e i dispositivi abilitati alla tecnologia Tango saranno oggetto di progetti pilota presso diversi concessionari BMW, con l’obiettivo di rivoluzionare le modalità di scelta delle auto grazie a un processo più interattivo. L’app, realizzata da Accenture, sarà disponibile anche nel Google Play Store, per consentire ai consumatori di scaricarla e configurare le auto dove e quando vogliono. Tramite un dispositivo mobile e l’app gli utilizzatori possono visualizzare una BMWi virtuale a grandezza naturale, girare intorno, guardare internamente e decidere su una varietà di opzioni, dal modello, al colore della vernice, al tipo di ruote.

Accenture builds BMW a Google AR Car Visualizer
Accenture builds BMW a Google AR Car Visualizer

Possono inoltre aprire le porte per visualizzare interni dettagliati e realistici e entrare nell’abitacolo per cambiare i colori della tappezzeria e il cruscotto toccando lo schermo del dispositivo. Possono persino ascoltare i programmi radio come fossero in auto, oltre che accendere il motore e le luci.   L’app usa diverse capabilities di Tango quali la tecnologia sensoriale, il tracciamento del movimento, l’area learning e la percezione della profondità per generare l’interazione. Dopo aver utilizzato l’app per configurare l’automobile ideale il cliente può, indipendentemente dal luogo in cui si trova, salvare le preferenze sulle opzioni e inviarle alla concessionaria per poi effettuare ulteriori cambiamenti prima dell’acquisto. L’app consente all’utente di fotografare la schermata e di condividere la sua configurazione preferita sui social media o per e-mail.  

Accenture builds BMW a Google AR Car Visualizer
Accenture builds BMW a Google AR Car Visualizerandroid

L’app è stata realizzata per essere conforme alle line guida di BMW per l’interfaccia utente ed è pensata in modo da poter aggiungere facilmente futuri modelli utilizzando file CAD 3-d. La tecnologia Tango permette ai dispositivi mobili di muoversi nel mondo fisico come si muove un essere umano. Tango comporta un nuovo tipo di percezione dello spazio per i dispositivi Android in quanto aggiunge la visualizzazione avanzata al computer, l’elaborazione delle immagini e speciali sensori di visualizzazione. 

Un dispositivo abilitato alla tecnologia Tango mappa l’ambiente circostante a 360 gradi, con il risultato che, quando si muove, il dispositivo stesso naviga e visualizza l’ambiente nella sua mutevolezza proprio come farebbe una persona. Poiché è visualizzata mediante il dispositivo, l’auto virtuale si muove in relazione al movimento dell’utente.  “BMW sta usando la realtà aumentata per trasformare le modalità in cui gli acquirenti di automobili visualizzano e scelgono le specifiche dei veicoli grazie all’uso della tecnologia immersiva, perché fornisce ai clienti una piacevole esperienza che può essere usata ovunque e condivisa con altri”, spiega Christina Raab, managing director per la practice Automotive di Acccenture.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore