La Regione Lombardia manda in pensione la carta

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e Finanza

Con le Cyber-delibere al via in Lombardia la Giunta Digitale o de-materializzata

Debutta la Giunta Digitale o de-materializzata. Parliamo della Regione Lombardia che manda in pensione la carta. Nella prima seduta del nuovo anno vanno di scena le Cyber-delibere che potranno essere visualizzate su monitor. Addio a faldoni e a 3 milioni di fogli cartacei.

Il nuovo sistema digitale per l’approvazione di atti e provvedimenti permetterà alla Regione Lombardia di risparmiare 300 quintali di carta all’anno; “ma soprattutto avremo maggiore funzionalita’, tempestivita’ e sicurezza”, ha commentato il presidente della Lombardia Roberto Formigoni. Anche la firma digitale snellisce l’intero processo, che diventa più veloce e meno costoso anche in termini economici.

Il sistema adottato in giunta è integrato con l’archivio e il Bollettino Ufficiale della Lombardia, che dal 2011 sarà tutto online, mentre la trasmissione degli atti funziona via Pec (Posta Elettronica Certificata). Ricordiamo che la de-materializzazione è uno dei capisaldi della cosiddetta Riforma Brunetta: da fine dicembre è stato varato il nuovo Codice di Amministrazione Digitale.

Il Codice di amministrazione Digitale, voluto dal ministro Renato Brunetta, che taglierà un milione di pagine l’anno per arrivare a quota 3 milioni nel 2012, con risparmi stimati del 90% per circa 6 miloni l’anno. La sola Pec promette risparmi per 200 milioni di euro. Varato il Codice PA Digitale, ecco la roadmap: entro 90 giorni le pubbliche amministrazioni useranno soltanto la Pec (la Posta elettronica certificata), quando serve la ricevuta di consegna, entro 4 mesi sarà istituito un unico ufficio responsabile per l’Ict, entro sei mesi saranno pubblicati i bandi di concorso sui siti Internet ufficiali, entro un anno arriveranno le regole tecniche per la de-materializzazione.

Ogni anno la PA archivia una quantità di carta pari al volume del Duomo di Milano. Ma la Regione Lombardia dà l’addio alla carta e agli sprechi. In vista di Expo 2015, un passo avanti.

Pec nella PA
Pec nella PA
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore