La Rete al ritmo del Podcasting

Banda LargaNetwork

Nato come una moda nell’era della mobility e dell’iPod, il Podcast si sta imponendo come nuova modalità di fruizione di contenuti a distanza e come nuova frontiera della formazione online

Il Podcast nasce dalla contrazione di due parole: iPod più broadcasting, come Blog è la contrazione di Web e log. Il Podcasting, nato circa due anni fa, è più giovane della Blogosfera, ma in parte ne sta ricalcando il successo e come i Blog è un fenomeno aggregativo che si sta diffondendo a macchia d’olio. Il principio a base della diffusione dei Podcast è semplice e si basa sul download automatico di risorse audio o video utilizzando un aggregatore o feeder: l’audio per esempio viene registrato in formato mp3 e, una volta online, viene ricercato grazie alle tecnologie di aggregazione in Rss (Really simple syndication), abbonandosi ai feed d’interesse. Dopo aver scaricato sul Pc il Podcast, è sufficiente connettere il proprio player digitale (non solo l’iPod, ma qualsiasi) per ascoltare l’audio o visionare il video, quando si preferisce, magari mentre si è a passeggio o si è in viaggio. Il fenomeno è nato per intrattenimento, ma in realtà sta andando ben oltre lo svago e sta evolvendo come strumento in ambito editoriale e didattico. L’università di Stanford ha per esempio messo online corsi e lezioni, cicli di conferenze in Podcast, per apprendere in mobilità. Il Podcasting a scuola è un’opportunità in più di formazione e didattica a distanza, senza obbligo di orari o presenze (non essendo in streaming, l’abbonato riceve il Podcast, ma poi ne può fruire quando ha tempo). Inoltre, la tecnologia nata in ambito audio, si è in questi anno evoluta: come l’iPod e i lettori multimediali si stanno spostando dall’audio al video digitale, anche il Podcasting sta progressivamente conquistando il mondo dei Video online prodotti dalle case editrici e distribuiti gratuitamente. Dai dispositivi multimediali, il Podcast è poi destinato a conquistare anche i nuovi telefonini multimediali e palmari connessi a Internet. E dall’e-learning si passerà, nel giro di qualche stagione, all’M-learning (la formazione mobile complemnentare a quella tradizionale), per una didattica a 360 gradi che sfrutti tutte le potenzialità hi-tech e tutti i Media oggi disponibili. L’era digitale e mobile è qui, e il Podcasting si presenta come uno strumento flessibile e attraente sia per il mondo accademico che per l’editoria, sia per l’intrattenimento digitale che per il business. In Italia anche editori come RadioRai e La Repubblica, e molte radio private, hanno scoperto le potenzialità dell’abbonamento e distribuiscono via podcasting le trasmissioni offrendole come podcast (un elenco dei Podscast italiani è qui disponibile: www.audiocast.it/podlist/ ). Il Podcast cresce e con gli Rss feed conquista nuovi fans

Vai alla pagina dei podcast di Vnunet

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore