La Rete come arte

Marketing

Un libro ricostruisce il networking artistico in Italia nel corso di venti
anni di sperimentazione

Esce per Costa e Nolan

un libro sulla Net art molto originale e con licenza Creative commons, scritto da Tatiana Bazzichelli e con prefazione di Derrick de Kerckhove. Fare network significa creare reti, costruire relazioni, condividere idee e tecnologie, saperi e sogni per realizzare arte attraverso la rete, che è allo stesso tempo il mezzo e il messaggio. Questo libro vuole essere un’analisi sull’uso creativo delle tecnologie, dal video al computer, e sulla formazione di una comunità hacker italiana, in cui l’artista diviene networker. L’autrice, Tatiana Bazzichelli, che è fondatrice del progetto AHA: Activism-Hacking-Artivism , si avventura nel primo tentativo di ricostruzione del networking artistico in Italia nel corso di venti anni di sperimentazione, seguendo un percorso che coinvolge, tra gli altri, i Giovanotti Mondani Meccanici, Tommaso Tozzi, Giacomo Verde, Federico Bucalossi, Jaromil, Massimo Contrasto, gli [epidermiC], gli 0100101110101101.ORG. Il libro infine adotta la Licenza Creative Commons, rendendo il libro non solo acquistabile in formato cartaceo, ma anche digitale e scaricabile dal sito ( http://www.networkingart.eu ).Non solo la Rete è come arte, ma l’arte è finalmente in Rete.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore