La RIAA all’assalto dei convertitori video in MP3

CyberwarMarketingSicurezza
RIAA alla guerra contro chi scarica Mp3 dai video di YouTube

La RIAA va alla guerra contro i servizi e i servizi in grado di convertere i video di YouTube in MP3. Google difende i termini d’uso del suo servizio di video condivisione e streaming YouTube

Clip.dj ha chiuso i battenti. Anche Clip.dj permetteva di convertire i video di YouTube in brani musicali formato MP3 e MP4. L’altro giorno Google ha dato il suo ultimtum contro i tool e i servizi di conversione, perché le condizioni d’uso di YouTube permettono solo lo streaming video, ma non il download, come dimostra ancora l’intesa con l’italiana SIAE.

Google ha affermato in modo esplicito che YouTube permette l’ascolto in streaming di una quantità enorme di brani musicali, ma è vietato inserire nei servizi ad hoc, come YouTube-MP3.org, un link per estrarne l’audio in formato MP3. Il divieto di Google è solo il primo passo, visto che la Recording Industry Association of America (RIAA) ha dichiarato guerra ai convertitori video in MP3.

Dopo il blocco dell’accesso di  all’assalto dei convertitori video in MP3 a YouTube, la RIAA ha chiesto al sito di CNET di rimuovere il software per siffatti servizi di conversione da video in Mp3, dalla sua piattaforma Download.com: Cnet dovrà eliminare dalla sua piattaforma YouTubeDownloader, un software che ha registrato 108 milioni di download.

RIAA alla guerra contro chi scarica Mp3 dai video di YouTube
RIAA alla guerra contro chi scarica Mp3 dai video di YouTube
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore