La Riaa cambia musica nella lotta ai pirati

CyberwarSicurezza

35mila

cause dopo, la Riaa dice stop. Basta alle inutili (e costose) azioni legali, dagli esiti incerti: contro la pirateria, il pugno di ferro è stato un flop. Ma il download illegale batte 20 a uno il download a pagamento, pari a 10 miliardi di file scambiati illegalmente (fonte: Ifpi, 2007). E’ ora di cambiare per la Riaa: meglio la Dottrina Sarkozy, scendere a patti con gli Internet Provider.

La Riaa spera che gli Isp diventino cyber-poliziotti, pronti a esiliare dal Web i cyber-pirati impenitenti. Ce la farà? Ha senso?

La RIAA cerca la sponda degli Isp (i provider Internet) per porre fine alla pirateria, al file sharing e al Peer to peer (P2p) illegale.

Se necessario, gli utenti, che, anche dopo alcuni avvertimenti, continueranno a scaricare materiale coperto dal copyright, senza averne i diritti, saranno “disconnessi” dalla Rete. Espulsi dal Web. Sulla scia della cosiddetta Dottrina Sarkozy.

Dal 2003, 35 mila utenti sono stati portati in tribunale per aver scaricato canzoni senza averne i diritti: tanti o pochi, una goccia nel mare dei milioni di download. I numeri del file sharing illegale sono da capogiro: il download illegale batte 20 a uno il download a pagamento, pari a 10 miliardi di file scambiati illegalmente (fonte: Ifpi, 2007).

La Riaa chiude adesso la lunga parentesi, perdente, delle crociate contro i singoli file sharer, e si concentra sugli Isp.

Secondo indiscrezioni, riportate dal Wall Street Journal, la prima mossa consisterà in un’email di avvertimento agli utenti del P2p illegale; a questo seguiranno altri due avvisi. Al richiamo scritto, verrà tagliata la banda (con filtri), ma se l’utente continuerà a scaricare senza pagare i diritti, seguirà l’espulsione dal Web.

Ma non tutti i provider sono pronti a diventare cyber-cop.

Vedremo se gli Usa, dell’era Obama, cambieranno il ritmo alla lotta alla pirateria digitale.

Di’ la tua in Blog cafè: Provider cyper-poliziotti?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore