La Riaa fa marcia indietro di fronte alle minacce legali

CyberwarSicurezza

Una truffa legale della Riaa sarebbe stata smascherata dopo che aveva provato
a minacciare una coppia di persone di portare avanti un’azione legale perché
utenti di servizi peer-to-peer

SEMBRA che la ?truffa? legale della RIAA sia stata smascherata dopo che aveva provato a minacciare una coppia di persone di portare avanti un’azione legale perché utenti di servizi peer-to-peer. Barry e Cathy Merchant hanno infatti un avvocato coi fiocchi, che non solo ha smontato le accuse nei loro confronti ma addirittura ha minacciato un’iniziativa legale in risposta alle accuse. La lettera di risposta, che potete leggere qui , mostra tutta la debolezza delle accuse della RIAA contro le persone sospettate di pirateria, in particolar modo in California, dove vivono anche i Merchant. I Merchant sono descritti nella lettera come conservatori di mezza età. I file che sono accusati di aver scambiato sono ?canzoni gangsta-rap con testi pornografici?. La lettera di Ledford sostiene che è altamente improbabile che siano stati i Merchant i diffusori di tali canzoni, considerando anche che viviamo in un’era di reti wireless facilmente violabili e virus informatici molto potenti. La lettera sostiene inoltre che le metodiche della RIAA di raccolta delle prove sono state giudicate dubbie dal punto di vista tecnico. La supposizione della RIAA che la mancata risposta all’offerta di pagare una somma ?riparatoria? la legittimi a far causa alle persone accusate di pirateria è anch’essa incorretta e la mette in condizione di essere citata in tribunale. ?Mr. Merchant non ha e non aveva nessun obbligo a rispondere all’offerta dei vostri clienti di pagare una somma ?riparatoria? di 3.750 $, così come non è obbligato a rispondere alle offerte telefoniche dei venditori di assicurazioni sulla vita? ha scritto Ledford. Sulla base della debolezza delle prove della RIAA, Ledford ha formulato un’offerta di patteggiamento di 6.880,25 $, che serviranno ai Merchant per coprire le spese legali. La RIAA ha fatto marcia indietro e ha ritirato le accuse. Non è chiaro però se i Merchant abbiano avuto il rimborso delle spese legali. Maggiori informazioni qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore