La ricarica dell’iPod Nano in Giappone lancia scintille

AccessoriWorkspace

Archiviata la stagione delle batterie esplosive sui notebook Sony e di altre marche, ora tocca a un iPod difendersi dalle accuse di guasti pericolosi. Il Governo giapponese apre un’inchiesta sull’emissione di scintille

Archiviata la stagione delle batterie esplosive sui notebook Sony e di altre marche, o ra tocca all’iPod Nano difendersi dall’accusa di surriscaldarsi in fase di ricarica ed emettere scintille. Il ministero giapponese del Commercio ha avviato un’inchiesta sulla sicurezza del media player di Apple (modello MA099J/A). L’incidente è successo nei pressi di Tokyo a gennaio e non ha provocato feriti, ma il Giappone non vuole archiviare l’incidente senza indagini. La nipponica Sony finì sulla graticola per mesi per via delle batterie infiammabili, e fu costretta al ritiro delle batterie oltre al danno di immagine. Apple ha venduto 420 mila iPod Nano dal 2005 in Giappone. A Lg un mese fa si era riproposto lo spettro delle batterie esplosive , ma ha deciso di non richiamarle essendo un caso dovuto a fattori esterni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore