La ricerca online di Yahoo vale solo un miliardo di dollari?

Aziende

Trapela il piano del finanziere miliardario Carl Icahn: Microsoft pagherebbe poco l’asset di ricerca, ma poi sborserebbe miliardi di dollari per diventare fornitore esclusivo di Yahoo! per cinque anni

Trapela il piano del finanziere miliardario Carl Icahn, che ha lanciato la Proxy fight (battaglia delle deleghe) per cambviare il Cda di Yahoo!, colpevole di aver rifiutato l’Opa di Microsoft a suo tempo. Secondo quanto riporta InformationWeek , Microsoft pagherebbe poco, solo un miliardo di dollari, l’asset di ricerca di Yahoo!, ma poi sborserebbe miliardi di dollari per diventare fornitore esclusivo di Yahoo! per cinque anni: in dettaglio, 2,3 miliardi di dollari all’anno.

Microsoft si assicurerebbe inoltre il diritto di estendere l’accordo per un altro quinquennio, in cui Yahoo! otterrebbe altri 3 miliardi di dollari all’anno; ma se l’opzione fosse eservitata su richiesta di Yahoo!, il costo calerebbe a 1,6 miliardi di dollari all’anno.

Icahn si dice dispiaciuto che Yahoo! abbia rifiutato l’ultima offerta sabato notte. Il culmine della Proxy fight si svolgerà il primo agosto, in occasione dell’assemblea degli azionisti: Carl Icahn, che detiene circa il 5% delle azioni, vuole cambiare il board di Yahoo! e Ceo, per poi trattare di nuovo con Microsoft.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore