La scuola digitale per gli studenti

Management

Dal prossimo settembre 33 mila studenti potranno imparare la matematica e l’italiano anche con i supporti digitali, molto simili ai videogiochi

Si è conclusa la procedura organizzativa di “DiGi Scuola”, la piattaforma digitale su cui saranno disponibili i contenuti digitali (learning object) in 550 scuole secondarie di secondo grado del Sud. Le nuove tecnologie dell’informazione hanno infatti modificato il modo di interagire, conoscere e comunicare. Dal prossimo settembre 33 mila studenti potranno imparare la matematica e l’italiano anche con i supporti digitali, molto simili ai videogiochi. I giovani di oggi crescono in questa realtà: giocano, imparano e parlano usando il linguaggio digitale. La scuola fa suo questo linguaggio per comunicare meglio con gli studenti e offrire una didattica più efficace. Il progetto è stato promosso da Lucio Stanca, Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie e da Letizia Moratti,Ministro dell’Istruzion e, dell’Università e della Ricerca, per creare un ponte fra didattica tradizionale e nuove generazioni. “DiGi Scuola”,finanziato con 26 milioni di euro dal CIPE e realizzato da Innovazione Italia, si propone di usare e sviluppare le nuove tecnologie a supporto della nuova didattica. La sperimentazione interesserà 550 scuole secondarie di secondo grado di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, coinvolgendo 3.300 docenti e 33 mila student i. Introducendo una nuova didattica basata sui learning objects, “Digi Scuola” interviene in modo sistematico sulle diverse componenti e sugli attori del processo di apprendimento, puntando anche alla formazione e alla dotazione informatica per gli insegnanti e per la classe, anche allo scopo di diffondere l’alfabetizzazione digitale nel Paese. I contenuti didattici digitali verranno pubblicati sulla piattaforma “DiGi Scuola” – la cui realizzazione è stata aggiudicata ad Engineering Ingegneria Informatica SpA – che costituisce un vero e proprio mercato elettronico di contenuti digitali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore