La sfida dei browser si riaccende con Aol

NetworkProvider e servizi Internet

America Online propone inoltre un Desktop search e mette il video nell’Instant Messenger

Mentre prosegue l’avanzata di FireFox, di cui Mozilla Foundation ha reso disponibile sul proprio sito Internet il language pack per la versione italiana, si riaccende a tutto campo la guerra dei browser. Sono state recentemente smentite dalla stessa Google le voci, rivelatesi infondate, su Gbrowser. A progettare il browser è invece Aol, il provider americano che pensa al dopo Netscape . È già in versione Beta e si basa su Internet Explorer: Aol browser sarà indipendente dal programma client Aol e potrà girare come una applicazione a se stante. Sebbene il browser sia sviluppato intorno a Internet Explorer di Microsoft, si differenzia dal browser di Redmond . Infatti includerà molte caratteristiche mutuate dalla tecnologia di Netscape, acquistata da Aol anni fa. Ora Aol ha in cantiere altri ambiziosi progetti alla sua portata: innanzitutto, il suo celebre Instant Messenger integrerà funzionalità video grazie a Buddy List Super Video; inoltre, si doterà di una tecnologia di ricerca desktop da aggiungere al browser ancora in release beta.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore