La sfida del Ceo Marissa Mayer a Yahoo!

AziendeMarketing
Le cinque sfide che il Ceo Marissa Mayer dovrà affrontare a Yahoo!

Le cinque sfide che il Ceo Marissa Mayer dovrà affrontare a Yahoo!. Dalla cultura ingegneristica e sperimentale all’organizzazione, fino al tagliare i rami secchi

Dopo 13 anni passati a Google, Marissa Mayer è stata nominata Ceo di Yahoo!. Nell’ultimo trimestre Yahoo! ha registrato una flessione dei profitti del 4,4%, a causa della pesante ristrutturazione. Grazie agli investimenti in Alibaba e Yahoo Japan saliti del 65% (a 180 milioni di dollari), Yahoo! ha messo a segno un utile netto di 226,6 milioni di dollari, pari  a 18 centesimi per azione, contro i 236,97 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Le vendite sono scese dello 0,9% a 1,217 miliardi di dollari, dagli 1,229 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso, ma il fatturato netto, che esclude le commissioni pagate ai siti partner, e’ stato pari a 1,081 miliardi, piu’ degli 1,076 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso. Il margine operativo è in declino dal 15,5 al 4,5%.

Incinta al sesto mese, Marissa Mayer è la donna giusta al posto giusto: avere leader forti ha irrobustito Google. Ma ora Mayer dovrà sostanzialmente affrontare cinque sfide a Yahoo!: importare la cultura ingegneristica che ha fatto la fortuna di Google; implementare l’organizzazione dentro Yahoo! per accelerare i processi decisionali; fare pulizia dei progetti falliti, imparando dai propri errori e senza mortificare i dipendenti coinvolti; focalizzarsi su una visione a lungo termine; importare nell’ R&D la culturale sperimentale dei labs.

L’ingegneria è il punto di forza di Google: un “engineering mindset” realizza prodotti velici, puliti, funzionali, continuamente testati ed ottimizzati. Questa è la forza dei servizi di Google: una maniacale precisione nel testare e valutare i prodotti. I dati, e non l’arte, trainano i servizi. E qui si osserva la differente origine dei due motori di ricerca: al principio Yahoo! era un motore redazionale e “umano”, mentre Google ha sempre basato la sua fortuna su algoritmi matematici, riponendo grande fiduciua nella cultura ingegneristica piuttosto che in quella umanistica, senza per altro disdegnare quest’ultima.

Anche l’organizzazione è fondamentale: Yahoo! impiega troppo tempo a decidere, ma su Internet l’innovazione richiede velocità, rischiare e non perdersi in meandi (dis)organizzativi. La struttura matrix di Yahoo! era antitetica a questo obiettivo. Tagliare i rami secchi significa imparare dai propri errori: Google lo ha fatto “uccidendo” gli esperimenti social Buzz e Wave, sulle cui ceneri ha costruito Google+. Non c’è niente di male nel cancellare progetti falliti e nello spostare i dipendenti ad altro ruolo. Dal fallimento di Knol, la ricerca di Google ha tratto molte lezioni importanti. Altrettanto può fare pulizia Yahoo!.

Avere una visione lungimirante, e non una veduta corta, è fondamentale nell’IT: il social è una funzione-chiave per crescere. Google sta diventando una media company, anche se spende molti investimenti nell’hardware di Google TV e del dispositivo per lo streaming Nexus Q . Anche se non sono successi immediati, e a volte appaiono come fallimenti veri e propri, Google punta a strappare market share a Apple e Amazon nel mercato della vendita dei media. Giocare una partita lunga è più facile per Google che ha grandi risorse, ma Marissa Mayer è il nome giusto per attirare talenti IT a Yahoo!. Talenti che potranno sperimentare novità nell’R&D, perché dal brodo di coltura del laboratorio possono nascere le iniziative del futuro. La cultura sperimentale ha portato Google ad investire nelle auto che si guidano da sé, negli occhialini per l’augmented-reality e perfino nell’energia. Sperimentazione e creatività vanno a braccetto. Marissa Mayer lo sa benissimo, e a Yahoo! saprà imprimere lo sprint giusto per riportare il portale a crescere e a guadagnare rilevanza. La porima sfida? Salvare Flickr, riportando il sito di foto condivisione in auge.

Le cinque sfide che il Ceo Marissa Mayer dovrà affrontare a Yahoo!
Le cinque sfide che il Ceo Marissa Mayer dovrà affrontare a Yahoo!
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore