La sfida di Amd Opteron

ComponentiWorkspace

Il rivale di Intel prevede di conquistare un terzo del mercato server
mondiale

La piattaforma Amd 64 è parte di ogni roadmap dei sistemi operativi Linux e Windows e del software di virtualizzazione di Microsoft, Vmware e Xensource. L’aspetto software e business dei data center nella prospettiva di Amd sono stati i temi di una presentazione sugli sviluppi delle Cpu Opteron di Margaret Lewis, direttore delle attività di marketing verso le software house in Amd. Lewis è partita da due fatti: la piena operatività della fabbrica di Dresda in Germania, pronta a inondare il mercato mondiale di chip in tecnologia da 65 nm e una quota del 22% del mercato mondiale dei server ottenuta dalla società nella primo trimestre di quest’anno (il resto è di Intel). Almeno 50 piattaforme di sistema adotteranno Opteron nel 2006: da Fsc ad Hp, a Ibm a Sun, fino a Dell.

Punti di forza alla base dell’adozione di Opteron sono le alte prestazioni per Watt, che aiutano gli It manager a tenere sotto controllo il consumo energetico e l’output di calore dei data center. Ma altri punti forti sono la struttura a 64 bit e a più core che insieme all’architettura di gestione della memoria e dell’input/output (Direct Connect) sono state le armi di Amd per affrontare i tradizionali rivali di Intel, insieme alla virtualizzazione a livello hardware.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore