La sicurezza aziendale targata Cisco e Ibm

Aziende

La partnership tra le due aziende ha portato all’integrazione di Ibm Tivoli security policy compliance con le tecnologie Cisco Network Admission Control

Soluzioni integrate progettate per ridurre i danni che virus, worm e altre vulnerabilità possono causare alle reti aziendali: è questa la missione dell’accordo di collaborazione tra Cisco e Ibm che ha portato all’integrazione di Ibm Tivoli security policy compliance con le tecnologie Cisco Network Admission Control. La soluzione consente al gestore di rete di verificare chi e che cosa ha accesso alla rete aziendale in modo da prevenire qualsiasi minaccia esterna. L’elevata mobilità che caratterizza gli attuali ambienti informatici comporta che sistemi e dispositivi con sistemi operativi non aggiornati, privi di firewall, affetti da vulnerabilità e dotati di password non sicure vengano connessi alla rete con troppa facilità. Senza un adeguato sistema di gestione proattiva questi dispositivi informatici a rischio sono in grado di infettare un’intera rete. La soluzione offerta da Cisco e Ibm ha l’obiettivo di rendere completamente sicuro l’accesso ad applicazioni, dati, risorse e servizi di rete, fornendo agli amministratori un sistema monitorabile per la gestione delle conformità in base alle policy aziendali. L’annuncio non è che l’ultimo passo, in ordine di tempo, compiuto dalle due aziende verso la ricerca congiunta di soluzioni per garantire la massima sicurezza delle comunicazioni aziendali e che vede nelle loro alleanza strategica a livello mondiale uno dei suoi capisaldi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore