La sicurezza It non va in vacanza

CyberwarSicurezza

G Data avvisa i turisti che utilizzano i netbook sui pericoli della Wlan gratuite e degli Internet Café. Ecco i consigli per evitare i guai

Ralf Benzmüller, esperto di sicurezza di G Data, mette in guardia gli utenti dei netbook in vacanza dalle connessioni a Internet durante la stagione estiva, soprattutto negli aeroporti, nelle località di villeggiatura o negli Internet Café. Spesso, infatti, è soltanto al rientro delle vacanze che si scopre che determinate connessioni gratuite o a poco prezzo erano in realtà delle trappole. E anche quest’anno i criminali online stanno prendendo di mira chi andrà in vacanza.

I giovani sono molto attratti dai Netbook perché, a un prezzo relativamente basso, offrono tutto il necessario per navigare in Internet. Un problema diffuso resta però la protezione da virus dal momento che molti utenti prendono poco in considerazione il problema, spesso optando per soluzioni di scarsa qualità e quindi esponendosi all’attacco dei criminali online”, ha dichiarato Ralf Benzmüller, Manager di G Data Security Labs.

I Netbook con protezione insufficiente non sono l’unico pericolo. L’utilizzo di WLAN gratuite e Internet Café rappresenta un altro rischio per i turisti. “I criminali utilizzano spesso WLAN gratuite in modo tale da registrare tutto il traffico Internet degli ignari utenti”, afferma Ralf Benzmüller. “ Controllare, ad esempio, il proprio account bancario piuttosto che effettuare prenotazioni con la propria carta di credito può riservare sgradevoli sorprese una volta rientrati a casa dalle ferie. È dunque necessario fare molta attenzione quando si utilizzano WLAN gratuite in vacanza o si inseriscono dati personali nei Pc presenti negli Internet Cafè.

Ecco sei suggerimenti per una vacanza più sicura

1. Non usare servizi di online banking o fare acquisti onlin e quando si è in un Internet Café, su un Pc di pubblico uso o quando ci si connette a WLAN gratuite.

2. Dopo aver utilizzato un Pc pubblico o disponibile in un Internet Café, bisogna cancellare i file temporanei nel browser, la history e i cookies.

3. Non dimenticare di effettuare il log out, qualora ci fossimo loggati a un sito altrimenti l’utente successivo potrebbe accedervi utilizzando i nostri stessi dati.

4. Per mandare cartoline, è consigliabile attivare un nuovo indirizzo di e-mail sfruttando uno dei tanti siti che danno questo servizio. In questo modo, anche se i dati di accesso ci venissero rubati, la corrispondenza importante non verrebbe toccata

5. Molte applicazioni Internet, come I browser o i client e-mail sono disponibili anche sottoforma di applicazioni portatili e funzionano senza istallazione, grazie a una comune chiave Usb. In tale ottica il sito www.portableapps.com può dare qualche utile informazione.

6. Anziché utilizzare WLAN gratuite, è consigliabile preferire una card UMTS, certo più costosa, ma indubbiamente più sicuri.

Infine con G Data InternetSecurity 2010 per Netbook, il vendor di sicurezza fornisce agli utenti un software su chiave USB comodo da usare e capace di intercettare e bloccare ogni minaccia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore