La sicurezza rallenta le telecomunicazioni

Sicurezza

Secondo una ricerca di Internet Security Systems, il 55% dei carrier nelle
telecomunicazioni sostiene che l’attenzione alla sicurezza rallenta la creazione
di nuovi bundle di Servizi Ip

Da una ricerca condotta su più di 50 manager ed executive fra i principali carrier al mondo è emerso che l’ostacolo maggiore per i carrier nella creazione di nuovi servizi di questo genere è legato all’attenzione che si deve rivolgere alle tematiche relative alla sicurezza della trasmissione dei dati, soprattutto nei servizi basati su protocollo Voip e Iptv. In particolare, il 78% afferma che i servizi di sicurezza ?in-the-cloud? genereranno entrate significative entro i prossimi cinque anni, al momento però il 49% di loro non è in grado di fornire questi servizi mentre il 30% afferma che la televisione basata su protocollo Internet (Iptv) non è sicura. La ricerca ha intervistato i carrier sui loro piani per servizi di sicurezza ?in-the-cloud?, cioè quei servizi che consentono alle imprese di demandare le proprie funzioni base di sicurezza come firewall e prevenzione alle intrusioni ai carrier, piuttosto che eseguirli in casa. I risultati hanno mostrato una lacuna fra strategia ed esecuzione, il 41% sostiene che i servizi ?in-the-cloud? saranno il principale generatore di profitti entro tre anni e il 78% entro cinque anni. Però il 49% sostiene che non possiede le competenze base per offrirli.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore