La spesa bio e a Km zero corre sul Web

Workspace

In tempo di caro-vita e sicurezza alimentare, l’e-commerce promuove gruppi di acquisto low-cost locali e la vendita diretta biologica. I dati di Sinab e Bio bank

La recessione fa crollare le borse, e gli acquirenti stringono i bordoni della borsa. ma in tempo di caro-vita e sicurezza alimentare, la Rete aiuta a trovare gruppi di acquisto low-cost locali e la vendita diretta biologica.

Sinab e Bio bank fotografano il mercato bio a Km zero in Italia: secondo la banca dati del Ministero dell’Agricoltura specializzata in biologico, gli acquisti “bio” sono cresciuti in Italia del 10%, mentre nel primo semestre di quest’anno del 6%.

Bio Bank vede le vendite dirette bio da parte degli operatori bio aumentare a un ritmo maggiore, nel 2008: del 17%, con un’impennata del 92% in cinque anni.

Gli operatori del biologico che hanno adottato l’e-commerce sono cresciuti nel biennio 2005-2007, del 20%, passando da 88 a 106.

Anche VNUnet.it si è occupata di questo fenomeno in crescita nella rubrica Siti di servizio di ogni lunedì: Distributori latte a Km zero ; Il biologico sul Web ; Gruppi di acquisto bio ; Controlla il caro-vita al supermercato con un Sms .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore