La spesa da Eataly diventa intelligente con SmartPoster

AziendeE-commerceMarketing
Vodafone Italia e Eataly svelano la spesa intelligente con gli SmartPoster e smartphone
1 10 Non ci sono commenti

La nuova modalità di fare la spesa in mobilità richiede l’utilizzo di uno smartphone con NFC, QR Code o riconoscimento ottico. Sperimentazione in corso con gli SmartPoster, grazie a un accordo fra Eataly e Vodafone Italia

Vodafone Italia e Eataly Net – il campione dell’enogastronomia – presentano SmartPoster: la spesa intelligente arriva con Smartposter, una nuova modalità di fare la spesa in mobilità con il proprio smartphone tramite NFC, QR Code o riconoscimento ottico. Si inquadrano i prodotti di proprio interesse, per selezionarli. Dopo aver riempito il carrello virtuale con gli articoli da acquistare, è sufficiente confermare l’ordine ed effettuare il pagamento online in tutta sicurezza con la propria carta di credito. I prodotti vengono recapitati direttamente a casa o in ufficio. La sperimentazione prevede 6 SmartPoster distribuiti all’interno dell’edificio del  Vodafone Village, il quartier generale di Vodafone in Italia, dove circa 2.500 dipendenti dell’azienda potranno fare shopping con lo smartphone, selezionando i prodotti Eataly preferiti attraverso un’ampia gamma a disposizione.

La nuova soluzione verrà estesa anche al di fuori degli uffici e messa a disposizione di clienti privati ed altre aziende. anche al di fuori degli uffici e messa a disposizione di clienti privati e altre aziende.

Vodafone Italia e Eataly svelano la spesa intelligente con gli SmartPoster e smartphone
Vodafone Italia e Eataly svelano la spesa intelligente con gli SmartPoster e smartphone

Il 50% degli italiani possiede uno smartphone e il 25% ha già effettuato shopping in mobilità. In Italia lo smartphone è già associato alle esperienze di acquisto. Secondo l’Osservatori Politecnico di Milano, già il 71% degli italiani utilizza lo smartphone  all’interno dei negozi: il 42% per confrontare i prezzi, il 30% per segnalare un acquisto ai famigliari. Il mercato dei pagamenti digitali in mobilità nel 2013 ha superato il primo miliardo di euro (per l’esattezza, 1,1 miliardi di euro), ma si stima che crescerà nel prossimo triennio, fino a quota 8,3 miliardi nel 2016. Dominano nelle vendite i settori della moda, tecnologia e Food. E qui il marchio Eataly gioca in casa.

Secondo il Politecnico di Milano gli smartphone NFC diffusi in Italia hanno superato la soglia degli 8 milioni, mentre le carte di pagamento contactless hanno raggiunto i 6 milioni, di cui circa 500 mila sono carte Vodafone SmartPass emesse da CartaSi; più di 200 mila sono le SIM NFC Vodafone già attive in Italia.

Il mercato dei pagamenti mobili (m-payments) è in grande fermento, anche sul fronte dei retail. I pagamenti wireless forniranno anche dati al mercato dell’advertising. Secondo Gartner, il mercato passerà entro il 2017 a valere 721 miliardi di dollari, con il triplo delle transazioni, a quota 450 milioni di utenti. I Mobile payment faranno risparmiare tempo (stop alle code alle casse) e taglieranno i costi legati alla gestione del contante e delle carte di credito.

Conoscete la trentennale storia di Vodafone? Misuratevi con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore