La stampante in casa ha ancora un significato

Stampanti e perifericheWorkspace
Renato Salvo', Business Mgr Consumer Products Epson
0 16 Non ci sono commenti

Secondo una ricerca commissionata da Epson il 59,5% delle famiglie italiane, contro il 53% della media europea, stampa a casa. Una fotografia sulle stampanti EcoTank per chi stampa di frequente a casa e in ufficio

Quel che è certo è che a casa si stampa ancora, nonostante il boom dei device mobili. E, le famiglie italiane che stampano da casa superano la media europea. Secondo una ricerca commissionata da Epson in Italia, Spagna, Germania, Regno Unito e condotta da OnePoll su 2mila famiglie in ogni paese con figli di età compresa tra 5 e 16 anni, il 59,5% delle famiglie italiane, contro il 53% della media europea, stampano a casa.Grafico - Quali documenti si stampano a casa 300dpi 12cm

Renato Salvò, business manager area consumer di Epson Italia, spiega le caratteristiche delle stampe: dai biglietti per teatro, biglietti aerei, documenti bancari. “Le famiglie condividono e inviano migliaia di documenti ogni anno, dai compiti scolastici alle ricevute fiscali, passando per le comunicazioni ufficiali e i moduli di rinnovo. Nonostante l’aumento del numero dei dispositivi elettronici portatili, la stampa di documenti su carta è ancora oggi il metodo preferito dalle famiglie italiane ed europee per avere un documento da conservare”, spiega Salvò.

Renato Salvo', Business Mgr Consumer Products Epson
Renato Salvo’, Business Mgr Consumer Products Epson

“Gli intervistati italiani tendono a stampare documenti importanti perché offre loro maggiore garanzia: chi preoccupato di perderlo, chi lo fa per obbligo legale, e chi stampa per firmare il documento e in casi in cui il destinatario non accetti i documenti digitali”, conclude.

Dalla ricerca Epson emerge che i documenti importanti come contratti o ricevute di acquisto il 34,1% degli italiani intervistati afferma di preferire la versione cartacea a quella elettronica, mentre il 39,5% li tiene in entrambi i formati, con il risultato che oltre il 70% delle persone stampa questo genere di documenti ritenendo più sicuro il supporto cartaceo. Il 35% degli intervistati afferma di stampare un documento poiché richiede una firma tangibile mentre il 28,9% fa riferimento alle esigenze di natura legale associate alla conservazione di una copia cartacea.

Stampante EcoTank ET-2550
Stampante EcoTank ET-2550

Salvò entra nel dettaglio del ‘panico da stampante’ che emerge dalla ricerca. “Prima o poi si ha la necessità di stampare, spesso in fretta, e può capitare di trovare la stampante non funzionante perché sono esauriti inchiostro o carta, oppure il computer non comunica con il dispositivo”, spiega. Per oltre il 90% degli intervistati si è trovato a non poter stampare a causa di una cartuccia di inchiostro in esaurimento  e per l’83% di questi questo ha comportato un momento di panico.

A questo proposito, Epson ha presentato soluzioni per chi stampa non di frequente. Per chi stampa a casa documenti e foto di tutti i giorni c’è la gamma Expression, mentre per chi lavora a casa, per i professionisti, i piccoli uffici Epson presenta la gamma WorkForce. Mentre per chi stampa frequentemente, la soluzione per casa e ufficio è la soluzione EcoTank. Infine qualche novità.

Stampante EcoTank ET-4550
Stampante EcoTank ET-4550

“Dal 1 ottobre per chi acquista una soluzione EcoTank, Epson dà la possibilità di estendere la garanzia a tre anni, previa registrazione sul sito, indicando i riferimenti dello scontrino. Con EcoTank – continua Salvò – Epson tende ad andare a riprendere i clienti che usano compatibili”. “Sulla distribuzione delle EcoTank, Epson ha iniziato la distribuzione a ottobre scorso con Prink ed Ecostore, a inizio anno abbiamo aperto alla grande distribuzione e dal 1 aprile 2015 le EcoTank sono a listino, quindi sono aperti a tutti i canali”, conclude Salvò.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore