La strategia di Hp nel mercato smartphone: il parere alle società d’analisi

AcquisizioniAziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Secondo iSuppli nel 2009 sono stati venduti 182 milioni di smartphone, ma s’impenneranno a 247 milioni di unità vendute nel 2010. Un mercato imprescindibile per il primo vendor al mondo di Pc. Il parere delle società di analisi

Per 1,2 miliardi Hp ha acquisito Palm, l’inventore del palmare negli anni ’90, ma che non aveva saputo reinventarsi in tempo nell’era dell’e-mail mobile del Rim Blackberry, della Web apps mania di Apple iPhone e dell’open source di Google Android.

L’innovativo sistema operativo di Palm offre una piattaforma ideal per espandere la strategia mobile di HP e creare un’unica esperienza HP comprendente molteplici dispositivi mobili connessi” ha detto Todd Bradley, EVP del Personal Systems Group di HP. La nuova Hp spazierà dal netbook al Tablet, dal notebook agli smartphone, dal networking di 3Com ai servizi di Eds fino al consumer di Palm.

HP ha una lunga esperienza nei Pda equipaggiati con Windows, ma ora Hp vuole copiare Apple: Hp vuole un sistema operativo completo che possa essere “blindato a doppia mandata intorno al dispositivo“, anticipando la rivale Dell che sta per entrare nel mercato smartphone e in quello Tablet anti iPad con Android. Apple potrà in futuro sfornare WebOS slate o WebOS Netbook, per stare al passo con i concorrenti.

Secondo la società di analisi Ovum, “HP ovviamente sentiva l’esigenza di una ‘OS strategy’ di alto profilo”: più che del device, HP aveva bisogno di un sistema operativo flessibile e aperto da mettere in concorrenza a Windows Phone e Android. Inoltre HP riceverà una spinta sia nel mercato enterprise (dove potrà integrare i servizi EDS e il networking di 3Com) che consumer. Secondo Gartner, la notizia penalizzerà Microsoft, di cui Hp è da sempre cliente.

Hp ha acquisito Palm
Hp ha acquisito Palm
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore