NOTIZIE

Windows 8

La strategia Mobile di Microsoft

Il Ceo Steve Ballmer ha chiesto di trarre il massimo impatto sia da Windows Phone che Windows 8. Intanto Microsoft prepara la versione di alcuni software per iPad. Che cosa si muove dietro le quinte

Tutti sanno che Microsoft ha lanciato Windows Phone 7.5 (la versione Mango) sui Nokia Lumia e che ha in cantiere Windows 8, il primo sistema nativo per tablet, accompagnato da Windows Store. Ma la strategia Mobile di Microsoft potrebbe essere più complessa. Innanzitutto Windows Store avrà probabilmente un Kill switch, già introdotto da Apple su App Store e già utilizzato da Google su Android: significa che le app per Windows 8 potranno essere disabilitate da remoto.

Inoltre  sappiamo che Andy Lees ha assunto un nuovo ruolo in un progetto che riguarda sia Windows Phone che Windows 8. Secondo The Register è il segno che “qualcosa si muove”: Windows Phone e Windows 8 rimarranno due progetti separati o si fonderanno? Ieri Mary Jo-Foley, storica Microsoft watcher, affermava che Microsoft avrebbe intenzione di allineare Windows Embedded Compact core in Windows Phone per un unico OS basato su Windows (MinWin), più accessibile agli sviluppatori.

Ma The Register va oltre. Il Ceo di Microsoft Steve Ballmer ha detto che è giunto “il tempo critico per trarre il massimo impatto nel 2012 da Windows Phone e Windows 8“. Essendo in cantiere la versione 8 di Windows Phone (nome in codice Apollo), le ambizioni di Microsoft potrebbero andare nella direzione di un fusione.

Nokia ha detto che Apollo arriverà a metà 2012, e noi sappiamo che Windows 8 sarà a scaffale nel 2012, dopo la beta di febbraio. Se c’è davvero una strategia Mobile di Microsoft, con un ipotetico merger fra Win8 e WinPhone, lo vedremo nei prossimi mesi. Anche perché nel terzo trimestre Windows Phone è crollato dal 2.7% all’1.5% (dati Gartner) e l’effetto dei Nokia Lumia si vedrà solo a partire dal quarto trimestre, ma il punto di svolta non arriverà prima di metà 2012. Per quella data vedremo quali piani avrà messo a punto Microsoft.

Nel frattempo il colosso di Redmond avrebbe deciso di portare il suo software ovunque, anche su iPad. Cnet riporta che Microsoft lancerà le versioni per iPad di OneNote, Lync e SkyDrive. Lync 2010 sarà disponibile per iOS, Android e Symbian. E nei giorni scorsi abbiamo scritto che i tempi di Office per iPad potrebbero essere maturi. Mary Jo Foley osserva che due sono le strade: o tenere i “gioielli di famiglia” per Windows/Windows Phone, cercando di strappare utenti alle piattaforme rivali, che però hanno già un mercato; oppure prendere atto che l’era delle killer Apps è tramontato e, poiché Microsoft è un vendor di software, deve  vendere a chi ha tanti utenti anche su altre piattaforme (Android e iOS). Anche se i tablet Windows 8 non diventassero una hit, Microsoft non vuole precludersi la possibilità di vedere i suoi maggiori software primeggiare ovunque. La strategia Mobile di Microsoft, passa anche da qui.

Windows 8

La pagina iniziale di Windows 8 con i quadrettoni dei Tiles

ITespresso
Autore: ITespresso
ITespresso ITespresso ITespresso

I contenuti di Itespresso.it sono disponibili su Google Currents: iscriviti adesso!

Commenti




0 Commenti su La strategia Mobile di Microsoft

Lascia un Commento

  • I campi obbligatori sono contrassegnati *,
    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>