La strategia tablet di Microsoft

Dispositivi mobiliMarketingMobility

Secondo indiscrezioni Microsoft offrirà incentivi a vendor di processori e computer, per legare un solo chipmaker a un unico design di tablet

Microsoft avrebbe chiesto ai produttori di chip, che intendono usare la prossima versione di Windows per tablet, di lavorare con non più di un vendor di computer, per limitare le scelte dei produttori di tablet. Si tratta di una restrizione non resa pubblica, ma di cui Bloomberg è venuto a conoscenza. Secondo le indiscrezioni, i Chipmaker e i vendor di computer che aderiranno alla proposta di Microsoft otterranno incentivi. Microsoft sarà “generosa” con chi lega un solo chipmaker a un unico design di tablet.

Mentre ferve l’attesa per Windows 8 per tablet, scopriamo le strategie tablet di Microsoft. Limitare le variazioni pouò aiutare Microsoft ad accelerare la consegna dei nuovi tablet Windows mantenendo un maggior controllo sui partner ed accelerando lo sviluppo e il test. Anche se l’iniziativa non sarebbe obbligatoria, le restrizioni dovrebbero impedire a produttori di chip e computer di realizzare una gamma di modelli Windows per contrastare Apple iPad. Focalizzarsi su un basso numero di design, sembra la strada migliore.

Anche il nuovo Ceo e Chairman di Acer J.T. Wang ha parlato di limitazioni a Computex, senza specificare quali. Secondo Acer Microsoft non vuole lasciare nulla al caso, ma controllare tutto, l’intero processo. La prossima versione di Windows (Windows 8 è un nome non confermato) girerà anche su chip Arm. Microsoft ha aumentato il ventaglio dei chip supplier (che ora sono anche Arm e Nvidia Tegra), ma non vuole troppi design. I fornitori di chip potranno scegliere un secondo vendor di computer per realizzare anche un modello clamshell-style.

Intel, AMD, Nvidia, Qualcomm e Texas Instruments potranno decidere di non aderire al programma. Un programma solo per Windows tablet, e non per i consueti Windows desktop. Secondo Jefferies Group, il mercato tablet passerà da 18 milioni di unità nel 2010 a 70 milioni nel 2011, e il market share di Apple calerà dal 95% al 64% quest’anno, per scendere al 41% nel 2012 quando i tablet venduti saranno 158 milioni di pezzi.

Tablet Windows 8
Tablet Windows 8
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore