La suite di Adobe per grafica e impaginazione

Management

Design Premium CS3 è il nome scelto da
Adobe per quella che la software house considera la raccolta
definitiva di applicazioni per impaginare, illustrare, ritoccare, pubblicare sul
Web e stampare immagini e composizioni creative.

Design Premium CS3 è il nome scelto da Adobe per quella che la software house considera la raccolta definitiva di applicazioni per impaginare, illustrare, ritoccare, pubblicare sul Web e stampare immagini e composizioni creative. Costa un occhio della testa, ma forse conviene.

Duemilaseicentotrentotto euro e ottanta centesimi. Questo è il prezzo iva compresa della suite. La cifra apparentemente sembra più accettabile per un’impresa di medie dimensioni che per un piccolo studio grafico, ma facendo meglio i conti la prospettiva cambia. CS3 Design Premium contiene infatti le ultime versioni di Acrobat, Flash, Dreamweaver, Indesign, Photoshop e Illustrator, quindi rispettivamente il necessario per maneggiare pdf, realizzare animazioni, progettare siti Web, impaginare testo e grafica, lavorare con le foto e creare immagini mescolando elementi bitmap e vettoriali.

Considerando che solo Photoshop CS3 Extended costa ivato oltre 1600 euro, che InDesign CS3 ne costa circa 1350, mentre Acrobat 8 Professional 670, aggiungendo Illustrator e i programmi ex-Macromedia si può calcolare come il risparmio della suite sia abbondantemente superiore al 50%. Per una azienda in fase di startup, che deve ancora acquistare tutto il software, una simile soluzione è conveniente, mentre a chi dispone già di alcuni applicativi, e può accedere alle versioni aggiornamento, Adobe offre forti sconti per i singoli pacchetti. Anche la Design Premium CS3 esiste naturalmente in versione aggiornamento a 1198,80 euro, ma quale interesse si può avere ad aggiornare tutto quel software dalla CS o CS2?

Ecco qualche motivo. Rispetto alla versione precedente è stato fatto un grosso lavoro di integrazione, soprattutto tra Flash e Dreamweaver e le altre applicazioni: i file SWF possono essere importati in Photoshop o, viceversa, è possibile usare nelle composizioni Flash CS3 immagini create con Illustrator, grazie al tool di importazione che gestisce anche i livelli e gli oggetti. Anche per questo Flash, che ora usa l’ActionScript 3.0, è stato dotato dello strumento “penna”, lo stesso usato in Illustrator per maneggiare le curve di Bezier. Inoltre Bridge, lo strumento che serve ad archiviare gli oggetti multimediali, le foto e i documenti creati dalle applicazioni della suite, è molto migliorato. Permette di visualizzare a colpo d’occhio i dati di scatto delle fotografie, di creare presentazioni con effetti di transizione e di mostrare in anteprima anche i filmati in Flash. Quanto al resto delle applicazioni, il nuovo Camera Raw 4.0 gestisce anche Jpeg e Tiff, Dreamweaver è più efficace con i fogli stile e Illustrator è più comodo da usare, con nuovi effetti per cambiare le sfumature di colore dinamicamente a qualsiasi oggetto.

Anche Photoshop è leggermente migliorato, pur nel solco della tradizione. Lo strumento più interessante è un nuovo scontorno intelligente, che permette rapidi ritagli con pochi tocchi del mouse, consentendo poi di rifinire se necessario il tracciato. Inoltre i filtri possono essere applicati e rimossi senza danneggiare i pixel originari dell’immagine: si possono fare tutte le prove che si vuole senza correre rischi. InDesign si evolve permettendo l’importazione degli stili di Word, gestendo meglio le tabelle e le trasparenze, con nuovi metodi di controllo della qualità prima di creare i pdf finali di stampa. Se le interfacce, già ottime, non hanno subito particolari modifiche rispetto alla versione CS2, la rapidità di risposta delle applicazioni, a detta di Adobe, è stata ottimizzata. Noi ci siamo resi conto che questo è vero solo finché si dispone di un sistema con più di 1 GB di Ram (valore indicato come requisito minimo). Infatti questa suite sarà anche più veloce, ma usa moltissima memoria, specie se si mantengono aperte più applicazioni, come suggerirebbe una normale logica di integrazione tra le funzionalità dei pacchetti.

Complessivamente però il giudizio non può essere che positivo, anche se dispiace che in questo campo Adobe non abbia quasi più rivali.

Per provare la Creative Suite Design Premium per 30 giorni è possibile ordinare un DVD trial o scaricare i singoli pacchetti a questo link.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore